Domenica, 17 Ottobre 2021
Utenze

Aumento delle bollette di luce e gas dal 1° ottobre: la stangata arriverà davvero?

I principali giornali economici riportano che l'Arera, l'Autorità per l'Energia, annuncerà per il prossimo 1° ottobre l'ammontare dei rincari per le bollette di gas ed energia elettrica. Ecco i motivi

Le parole del ministro Cingolani ad un convegno della Cgil hanno fatto rumore: le bollette nell'ultimo trimestre del 2021 aumenteranno del 40 per cento. "Succede - ha dichiarato - perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta".

Sono state tante le reazioni dal mondo politico, tanto che sono arrivate alcune precisazioni dal ministro stesso: "I dati tendenziali sugli aumenti dei costi dell'energia sono noti e monitorati da tempo dagli addetti ai lavori: le variazioni delle bollette sono stabilite ogni trimestre dall'autorità per l'energia sulla base del costo delle materie prime come il gas e dal costo della CO2", sottolinea il ministro della Transizione ecologica. "Il governo è fortemente impegnato per la mitigazione dei costi delle bollette dovuti a queste congiunture internazionali e per fare in modo che la transizione verso le energie più sostenibili sia rapida e non penalizzi le famiglie", conclude il ministro.

Ed anche i principali giornali economici riportano che l'Arera, l'Autorità per l'Energia, annuncerà per il prossimo 1° ottobre l'ammontare dei rincari per le bollette di gas ed energia elettrica.

A quanto ammonterà l'aumento?

Stando alle parole dal ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani, ad ottobre subiremo un aumento di circa 100 euro l'anno per i costi dell'elettricità e di ben 400 euro per il metano.

Perché aumenteranno le bollette

Come già accennato, alla base dei rincari dell'energia ci sono innanzitutto gli aumenti record dei costi delle materie prime, dovuti alla crescita della domanda innescata dalla ripresa post Covid, ma anche i prezzi dei cosiddetti Ets o permessi di emissione di CO2, arrivati ai massimi storici.

Va poi aggiunto il massiccio consumo di energia sia durante l'inverno 2021, particolarmente rigido, sia quest'estate, a dir poco afosa, per i condizionatori di uffici e abitazioni. Per sapere quanto effettivamente pagheremo in più all'anno in bolletta non resta che aspettare nella speranza che il Governo possa correre ai ripari, magari mediante una defiscalizzazione dei costi dell'energia a monte. Secondo diversi fonti, il premier Mario Draghi starebbe infatti valutando un intervento "d'urgenza" per ridurre l'impatto dell'aumento delle bollette di luce e gas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento delle bollette di luce e gas dal 1° ottobre: la stangata arriverà davvero?

TriestePrima è in caricamento