Chiavegatti (Destra Sociale): «Troppe barriere architettoniche s Trieste, interventi subito»

Chiavegatti (Destra Sociale TS): Trieste e le barriere architettoniche....

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Vedo ogni giorno che ci sono concittadini, mamme con passeggini, portatori di handicap che riscontrano costantemente enormi difficoltà nei loro spostamenti a causa di barriere architettoniche e mezzi pubblici non adeguatamente attrezzati - ma l'aspetto più tragico è che il personale (che dovrebbe facilitare la vita degli utenti, aiutare, essere di supporto) è spesso poco disponibile oppure non preparato in merito ai dispositivi d'ausilio, tanto da risultare scortese, maleducato, a volte cercando persino di far sentire in colpa una persona che di colpe non ne ha se non quella di voler vivere una vita normale (è di questi giorni anche lo scandaloso rifiuto da parte del tassista di Torino di caricare la carrozzina di Luca Pancalli, Presidente del Comitato Paraolimpico).

Quanti disabili si sentono importuni di troppo, quando devono salire su un mezzo, pedane d'accesso spesso non funzionanti, il personale è incompetente o svogliato e magari i passeggeri sono urtati per la presenza di una carrozzina che sottrae loro spazio!!!  Luca Chiavegatti-2

Bisogna impegnarsi molto di più, lavorare sull'accessibilità degli spazi pubblici, eliminando ogni barriera architettonica; non è possibile che quando piova un pò di più del normale Trieste diventa inagibile per pedoni, mamme con passeggini, carrozzine di portatori di handicap, solo perchè le "caditoie" non vengono pulite o non sono pulite!!!

Bisogna eliminare i mezzi di trasporto obsoleti introducendone ulteriori nuovi, dotati di tutti i dispositivi per disabili, affinchè si istituiscono corsi di formazione per il personale viaggiante in merito a tali dispositivi, in modo che più nessun portatore di handicap debba rinunciare a spostarsi in autobus, in taxi, a causa di un servizio lacunoso.

Ognuno deve avere il diritto di muoversi normalmente e agevolmente, senza ostacoli, in serenità, senza disagi!!!

Bisonga far sì che i più piccoli gesti della routine quotidiana non diventano MURI INSORMONTABILI!!!

Torna su
TriestePrima è in caricamento