Domenica, 26 Settembre 2021
TriestePrima

Chiavegatti (Destra Sociale): «Obbligare imam di Trieste al rispetto delle leggi italiane»

Chiavegatti (Destra Sociale TS): OBBLIGARE IMAM TRIESTE A RISPETTARE LE LEGGI ITALIANE

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Invito il Consiglio Comunale ad una promozione di una delibera che obblighi l'Imam di Trieste ad adottare una "Carta per gli IMAMS" che intendano predicare il Corano.

Tale "Carta" deve puntualizzare che l'Imam che intende predicare il Corano devono impegnarsi su un certo numeto di punti inderogabili fra i quali la promozione di un Islam aperto e tollerante e, sopratutto, rispettoso delle leggi italiane. Ma anche:

1) tutte le prediche devono essere fatte in Italiano;

2) L'Imam e fedeli non devono fare nessun appello alla preghiera nelle strade;

3) L'Imam responsabile della moschea di Via Pascoli e futura sul territorio comunale non deve stabilire dei legami con delle correnti neofondamentaliste, come per esempio quelle che si richiamano alle scuole coraniche;

4) L'Imam deve impegnarsi a non promuovere i testi ed i libri che incitano al Jihad e richiedano la pena di morte per gli apostati, gli atei e gli omosessuali;

5) L' Imam deve impegnarsi a non ricevere alcun finanziamento da parte di uno Stato, di una collettività, di una organizzazione e di una associazione straniera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavegatti (Destra Sociale): «Obbligare imam di Trieste al rispetto delle leggi italiane»

TriestePrima è in caricamento