Comfortzone, l'atelier per i giovani isontini

L’associazione IoDeposito promuove l'atelier d’arte nel basso ed alto Isontino. In programma la seconda giornata dell'Open Day

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A fine maggio, l’Arte dei giovani prende il sopravvento nel territorio Isontino Comfort Zone Atelier: due atelier creativi per gli adolescenti, nell’Alto e Basso Isontino Grazie al progetto Comfort Zone Atelier, sostenuto dalla fondazione Con I Bambini e ideato dall’associazione IoDeposito, nel territorio del basso e alto Isontino (provincia di Gorizia) sono stati creati atelier permanenti all’interno degli istituti scolastici I.S.I.S. Brignoli-Einaudi-Marconi di Staranzano e Comprensivo “F.U. Della Torre” di Gradisca d’Isonzo: negli Atelier, i giovani partecipanti sperimentano le nuove frontiere dell’arte contemporanea, gratuitamente, per 4 pomeriggi a settimana, insieme a educatori e artisti.

Le attività dell’Atelier, orientate alla scoperta dell’identità, allo sviluppo del benessere e del pensiero creativo, accoglieranno gratuitamente per i prossimi tre anni, quattro volte a settimana, tutti gli adolescenti residenti nella provincia di Gorizia. Nel mese di maggio, si concluderà il primo ciclo laboratoriale degli Atelier, celebrato con l'ultimo dei due Open Day, a Staranzano il 24 maggio 2019: la giornata sarà dedicata all’esposizione e alla presentazione delle opere create dai ragazzi partecipanti agli atelier, suggellando così il percorso di crescita e maturazione individuale compiuto a livello creativo-artistico.

Verrà presentato l’operato dei giovani creativi dalle ore 17.30 presso I.S.I.S. Brignoli Einaudi Marconi. L’incontro avverrà proprio nell’atrio dell’istituto, dove i ragazzi hanno progettato e creato lo spazio fisico dell’Atelier. Inoltre, all’appuntamento di Staranzano si assisterà ad un intervento della psicologa e psicoterapeuta Marinella A. Lena, sul tema della famiglia, dell’infanzia e del passaggio all’adolescenza: processi delicati e carichi di emozioni, visti con gli occhi dell’artista, raccontati attraverso immagini di opere significative della nostra storia dell’arte.

Negli incontri avvenuti in precedenza, i ragazzi hanno avuto la possibilità di mettersi a contatto con il mondo dell’arte contemporanea, attraverso metodologie e sperimentazioni creative sempre differenti, dimostrando che con la propria creatività e la propria inventiva, ognuno sia capace di dare forma ai propri pensieri. L’input alla creazione individuale arriva dalle forme più contemporanee e dunque accessibili di Arte, tra le quali la land art, la street art e la digital art. L’attenzione dei ragazzi, dei genitori e dei concittadini poi, si focalizzerà poi nell’arco degli Open Day sulla conoscenza approfondita dello spazio pubblico, da tutti fruito nel quotidiano, nel quale ognuno di noi trova la propria Comfort Zone. Dunque viene fornita l’opportunità ai giovani di riflettere sui loro luoghi ed oggetti comuni, di osservarli e ripensarli in maniera innovativa, donandogli poesia con la creazione di uno spazio artisticamente ricco ed esteticamente bello, che rimanga sempre, per loro, accogliente.

IoDeposito NGO Contatti: Sito web: www.iodeposito.org Mail: info@iodeposito.org Ufficio stampa: +39 375 5532009 / press@iodeposito.org Facebook: https://www.facebook.com/iodeposito Instagram: iodeposito.ngo Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org.

Torna su
TriestePrima è in caricamento