Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

10 milioni di euro per la ristrutturazione delle scuole triestine: la lista degli interventi

25.07.2014 | 9:53 - Vari gli interventi programmati: dall'edilizia, alla sicurezza dall'asportazione dell'amianto all'abbellimento

Gli edifici scolastici rappresentano la priorità numero uno nell'ambito dell'edilizia pubblica della nostra città, non a caso sono stati programmati interventi  per oltre 10 milioni e 400 mila euro, ai quali vanno aggiunti i consueti finanziamenti ordinari per la manutenzione a cura di Global Service. 
La hanno ribadito ieri, nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta, il sindaco Roberto Cosolini e gli assessori ai Lavori pubblici Andrea Dapretto e Antonella Grim, illustrando un preciso programma dei lavori che riguarda ed interessa gli edifici scolastici comunali, dagli asili nido alle scuole di secondo grado.
    “E' una linea d' interventi particolarmente significativa -ha detto il sindaco Cosolini- frutto di un lavoro di squadra che punta ad operare in modo significativo (con oltre 10 milioni di euro investiti) sul patrimonio scolastico della città”, ritenuto la “priorità numero uno per l'edilizia pubblica di Trieste”.
    Tra gli interventi nuovi, l'assessore Dapretto ha ricordato la ristrutturazione della scuola De Marchi/Grbec nel cuore del rione di Servola, con un investimento di 1 milione e 800 mila euro, la ristrutturazione, realizzata assieme alla Provincia, della scuola Dante Alighieri, con un finanziamento che consentirà la sostituzione dei serramenti, il restauro delle facciate, il superamento della barriere architettoniche, oltre al rifacimento dei servizi igienici e delle coperture.
E ancora, con una spesa di 2 milioni di euro, la costruzione della nuova sede della scuola dell'infanzia “Nuvola Olga” e “Oblak Niko” a San Giovanni.

    Grazie al contributo del Governo, interventi per 1 milione e 400 mila euro, saranno destinati alla sicurezza delle strutture scolastiche, mentre con  1 milione di euro del Fondo Trieste sarà garantita la bonifica dall'amianto e del vinil amianto dei pavimenti in asili e scuole, così come (con i 500 mila euro del decreto del fare 2013) analoghi interventi sono stati realizzati nel comprensorio Roli e nella scuola dell'infanzia “'Isola dei Tesori”.
Interventi per rendere più belle le scuole prevedono, nel corso di quest'anno, 250 mila euro per opere di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale, con finanziamenti assegnati direttamente ai dirigenti scolastici ed eseguiti dalla Manutencoop (Consip), sotto il coordinamento e la sorveglianza degli uffici comunali.
Nel corso del 2015, altri analoghi piccoli interventi, con le stesse modalità d'esecuzione, per circa 500 mila euro, consentiranno di rendere più belle  anche altre scuole, favorendo decoro e manutenzione.

    “La ristrutturazione totale della scuola De Marchi-Grbec, i lavori al Dante con la Provincia e la costruzione della nuova sede della scuola “Nuvola Olga” -ha ribadito l'assessore Antonella Grim- saranno i tre interventi che caratterizzeranno i prossimi due anni di amministrazione. Inoltre siamo in attesa di un ulteriore segnale dal parte della Presidenza del Consiglio per ottenere quel finanziamento che ci consentirà di avviare i lavori alla Fonda Savio Manzoni”. Si tratta -ha concluso l'assessore Grim- di “un importante cambio di passo, reso possibile grazie all'attenzione del Governo, nel segno di un'edilizia scolastica che diventa priorità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

10 milioni di euro per la ristrutturazione delle scuole triestine: la lista degli interventi

TriestePrima è in caricamento