rotate-mobile
il report

Telefonate al 112, una su due non è di vera emergenza, +21 per cento rispetto al 2021

Il report è stato diffuso dalla centrale operativa e ha snocciolato i dati relativi al Friuli Venezia Giulia, alla notte di Natale appena trascorsa

TRIESTE - Quasi metà delle chiamate al 112 della notte di Natale rappresentano telefonate "non di vera emergenza" e per questo definite "inappropriate". Il report della centrale operativa di Palmanova è stato diffuso nella mattinata di oggi e ha evidenziato, rispetto all'anno precedente e per quanto riguarda la fascia oraria dalle 19 alla mezzanotte, un aumento del 21 per cento (l'anno precedente le telefonate di vera emergenza erano state 216). Il totale per quanto riguarda quest'anno è stato invece di 513 chiamate, con 248 non di vera emergenza. L'emergenza reale è stata riscontrata in 265 telefonate, di cui 61 in provincia di Trieste e 25 per quanto riguarda Gorizia.   

"Le tipologie di chiamate - si legge nel report - sono state perlopiù per le forze dell’ordine, per disturbi alle quiete pubblica e per i furti segnalati dai cittadini al rientro nelle proprie abitazioni dopo il cenone, per i vigili del fuoco le chiamate erano perlopiù per apertura porte e per piccoli incendi agli impianti di riscaldamento delle seconde case. L'emergenza sanitaria ha gestito otto chiamate per malori di persone per abuso di sostanze alcoliche, di cui sette registrati nel capoluogo di regione. La maggior parte 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefonate al 112, una su due non è di vera emergenza, +21 per cento rispetto al 2021

TriestePrima è in caricamento