Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

Il grave episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri 2 agosto all'interno del parco di villa Revoltella. Sul posto anche le forze dell'ordine che hanno provveduto a calmare la situazione. L'aggressore è stato denunciato

Un infermiere e un autista del 118 sono stati aggrediti ieri 2 agosto verso le 18 all'interno del parco di Villa Revoltella da un giovane di 21 anni. Il personale sanitario, giunto sul posto per prestare soccorso al ragazzo, è stato raggiunto da pugni e sputi prima di riuscire a bloccarlo e a richiedere l'intervento della Polizia. Una volta sul posto, le forze dell'ordine hanno provveduto a calmare la situazione - poco prima ci avevano provato inultimente anche gli amici del giovane che si trovavano con lui. 

Il 21enne è stato quindi ammanettato, portato in ospedale a Cattinara e denunciato. Il personale del 118 aggredito non ha avuto gravi conseguenze ma la notizia si è diffusa rapidamente negli ambienti sanitari. Matteo Modica, segretario del FSI-USAE ha infatti parlato di "vile aggressione" esprimendo "sconcerto e sdegno. Portiamo la massima solidarietà e vicinanza agli operatori coinvolti. Siamo a disposizione degli stessi per le eventuali tutele del caso". La Questura di Trieste dovrebbe emettere un comunicato in giornata. La notizia è pertanto da considerarsi in aggiornamento.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento