rotate-mobile
Cronaca

Maxi finanziamento per il Museo Ferroviario: 16 milioni dal Recovery plan

Serracchiani: "Un progetto nel quale sono felice di aver creduto, come ha fatto anche il ministro Franceschini. Va ringraziata prima di tutto la tenacia dei volontari che hanno per anni tenuto aperto il Museo"

Dal 'Piano nazionale di ripresa e resilienza' arrivano 16 milioni per il restauro del Museo ferroviario di Campo Marzio, che richiederà complessivamente un investimento da 18 milioni. L'investimento è compreso nei 435 milioni riservati alla valorizzazione dei treni storici e la valorizzazione delle linee ferroviarie, a sua volta incluso nel "Piano strategico Grandi Attrattori Culturali" da 1,460 miliardi. Risorse che si sommano ai 6,7 miliardi del Pnrr riservati a cultura e turismo.

Così commenta la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani in una nota: “E’ una soddisfazione, soprattutto per Trieste ma confesso anche per me, vedere che procede l'iter avviato all'inizio del 2016 per la riqualificazione del Museo di Campo Marzio. L’ingresso dell’opera tra quelle finanziate dal Recovery conferma la qualità di un progetto nel quale sono felice di aver creduto, come ha fatto anche il ministro Franceschini. Va ringraziata prima di tutto la tenacia dei volontari che hanno per anni tenuto aperto il Museo, e che hanno tutelato e promosso un patrimonio culturale di rango nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi finanziamento per il Museo Ferroviario: 16 milioni dal Recovery plan

TriestePrima è in caricamento