Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Fermati 27 migranti irregolari a Cormons: 6 accolti al C.a.r.a e 21 espulsi

Gli stranieri hanno dichiarato di aver attraversato la rotta balcanica per poi giungere in italia

Nella decorsa notte sono stati rintracciati dai Carabinieri della compagnia di Gradisca d’Isonzo (Go) 27 stranieri in transito a Cormons, in località Angoris. Grazie alla collaborazione con l’ufficio immigrazione della questura di Gorizia sono stati identificati 12 cittadini iracheni, 6 pakistani e 9 afghani. Tutti hanno dichiarato di aver attraversato la rotta balcanica per poi giungere in italia.

I 6 cittadini pakistani hanno chiesto la protezione internazionale e saranno accolti presso il C.a.r.a. di Gradisca d’Isonzo. Tutti gli altri stranieri, di nazionalità irachena e afghana sono stati espulsi con ordine di allontanarsi dal territorio nazionale entro 7 giorni. Inoltre, questa mattina ,un gruppo di 17 cittadini pakistani si è radunato davanti alla prefettura di Gorizia a seguito della chiusura del dormitorio allestito presso la parrocchia San Francesco a Gorizia. Il personale della sezione volanti, prontamente intervenuto sul posto, ha condotto gli stranieri presso l’ufficio immigrazione della questura, dove sono stati svolti i dovuti accertamenti sulla loro posizione giuridica.

Da questi ultimi è emerso che a tutti gli stranieri era stata revocata l’accoglienza per allontanamento volontario dai centri dove erano accolti.

In un caso si è anche avuto modo di notificare un provvedimento di trasferimento Dublino in Francia. Trasferimenti Dublino che ora proseguono con frequenza settimanale.

La situazione è sotto controllo e monitorata attentamente da Questura e Prefettura e, al momento, non presenta criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica. proseguirà inoltre la collaborazione, tra la questura e il settore di polizia di frontiera di Gorizia, volta a contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati 27 migranti irregolari a Cormons: 6 accolti al C.a.r.a e 21 espulsi

TriestePrima è in caricamento