Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

5,7mln di Euro a Trieste con il "Pisus". Come Verranno Spesi

Il progetto “Trieste Attiva” è stato presentato ieri dagli assessori Elena Marchigiani, Andrea Dapretto ed Edi Kraus oltre che all’arch. Cassin che in questi anni ha concretamente progettato l’intervento. L’iniziativa è nata nell’ambito del...

Il progetto "Trieste Attiva" è stato presentato ieri dagli assessori Elena Marchigiani, Andrea Dapretto ed Edi Kraus oltre che all'arch. Cassin che in questi anni ha concretamente progettato l'intervento.
L'iniziativa è nata nell'ambito del progetto PISUS, Piano di Sviluppo Urbano Sostenibile, finanziato dalla Regione; grande la soddisfazione degli assessori nel ricordare di aver ottenuto 5.700.000 ? sui 5.800.000 richiesti.

"Trieste attiva" prevederà 3 assi d'intervento: "qualificazione urbana, percorsi, accessibilità" con l'obbiettivo di incentivare la mobilità sostenibile, "cultura" con obbiettivo il miglioramento dell'offerta culturale e "economia e turismo" che sosterrà l'imprenditoria del centro città favorendo nuove opportunità occupazionali.

Una delle prime iniziative a essere inaugurate sarà il Bike-sharing, servizio pubblico di biciclette che prevederà 20 stazioni di cui 10 già finanziate dal Ministero dell'ambiente e 10 appunto finanziate da PISUS e Comune.

Unitamente a questo saranno ultimati i nuovi percorsi ciclo-pedonali su 2 assi: il primo in fase d'ultimazione va da piazza Venezia a via XXX ottobre, mentre il secondo sarà realizzato sulle rive, oltre al collegamento tra il giardino San Michele e il colle di San Giusto.

Ma non riguarda solo il centro il progetto di mobilità sostenibile, mirerà anche a collegarsi con il nuovo polo museale di via Cumano e con l'ex-ospedale psichiatrico di San Giovanni.

Sul piano dell'offerta culturale grande attenzione alla biblioteca di Piazza Hortis che verrà completamente riqualificata e verranno finanziati molti laboratori in collaborazione con le scuole cittadine.

Sul piano economico verrà avviato un piano di marketing e promozione turistica con l'obbiettivo di focalizzarsi sui mercati potenziali e svolgere dunque una promozione mirata e non dispersiva, e sarà ideato a sostegno di questo un logo che rappresenterà Trieste e la sua offerta cultural-turistica.

Sostegno poi alle piccole e medie imprese che potranno beneficiare di un bando per contributi a fondo perduto nei settori dell'artigianato artistico tradizionale, abbigliamento, commercio, turismo e servizi alla persona. Un progetto insomma che mira a incrementare sia l'attrattività del centro-storico dal punto di vista turistico-culturale, sia stimolarne lo sviluppo economico secondo un approccio di sostenibilità ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5,7mln di Euro a Trieste con il "Pisus". Come Verranno Spesi

TriestePrima è in caricamento