Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Contro la violenza sulle donne: gli incontri che insegnano la cultura del rispetto

Più del 70 % delle donne nel mondo sono state vittime nel corso della loro vita di violenza fisica o sessuale da parte di uomini.

«Siamo convinti che nel mondo, siano necessari cambiamenti culturali per smettere di guardare alle donne come ‘cittadine di seconda classe’ e dobbiamo consolidare una cultura del rispetto.»

Nell'ambito delle iniziative legate alla celebrazione della Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre, la Segreteria Regionale del Silp Cgil FVG in collaborazione con la Segreteria Provinciale di Trieste del Silp Cgil e il Centro Antiviolenza Goap Onlus di Trieste, organizzando le due giornate di incontro formativo che si terranno il 23 novembre e il 7 dicembre all'Auditorium del Circolo Auser di Melara, intendono rimarcare il ruolo fondamentale che la collaborazione tra una gamma articolata di attori istituzionali e della società civile deve assumere, nell’intento di creare spazi sicuri in cui possano vivere serenamente le ragazze, stabilendo una cultura del rispetto delle donne.

Sebbene ci siano stati  notevoli progressi nelle politiche nazionali volte a ridurre la violenza sulle donne, molto rimane ancora da fare. Basti pensare che più del 70 % delle donne nel mondo sono state vittime nel corso della loro vita di violenza fisica o sessuale da parte di uomini. Dall'inizio dell'anno contiamo, purtroppo, già 106 vittime, l'ultima pochi giorni fa. 

Le giornate di formazione sono a numero chiuso per un massimo di 70 persone (per il personale PS).  Tutte le richieste saranno accettate in ordine di arrivo e sino all'esaurimento dei posti disponibili.  Solo in caso di superamento saranno informati i diretti richiedenti che avranno lasciato un recapito sulla scheda di iscrizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la violenza sulle donne: gli incontri che insegnano la cultura del rispetto

TriestePrima è in caricamento