Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza coronavirus, sì alle ricette via email, whatsapp o sms

Massimo tre pezzi per ricetta e con una prescrizione che non può superare i 60 giorni di terapia.

La Regione, per limitare il più possibile gli accessi negli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri, in via del tutto straordinaria e temporanea a causa dell'emergenza coronavirus, invita i medici a trasmettere il Numero di ricetta elettronica (Nre) relativamente alle prescrizioni farmaceutiche per via telematica - ovvero via email, whatsapp o sms - ai pazienti che ne facessero richiesta.

"Si tratta - precisa il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi - di una misura che potrà essere applicata limitatamente alle situazioni previste dall'articolo 9 della legge 405/2001, ovvero al massimo tre pezzi per ricetta e con una prescrizione che non può superare i 60 giorni di terapia. Solo per alcune patologie croniche il medico potrà prescrivere fino a un massimo di sei pezzi per ricetta, purchè già utilizzati dal paziente da almeno sei mesi. In tal caso la durata della prescrizione non potrà comunque superare i 180 giorni di terapia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza coronavirus, sì alle ricette via email, whatsapp o sms

TriestePrima è in caricamento