Crisi flex

Crisi Flex. Barbo (Pd): "Il Consiglio comunale senta sindacati"

Il capogruppo Pd: "La politica deve mettersi in moto a tutti i livelli, compreso quello locale, per affrontare questioni che rischiano di toccare tante famiglie e di incidere pesantemente sullo sviluppo economico della nostra città"

“Ho scritto al presidente del Consiglio comunale, d’intesa con i colleghi capigruppo Altin, Laterza e Richetti, per chiedere che i sindacati siano ascoltati in conferenza dei capigruppo". Lo ha dichiarato il capogruppo Pd nel Consiglio Comunale di Trieste Giovanni Barbo, riferendosi alla crisi Flex. Secondo quanto riportato da Il Piccolo, infatti, l'attuale andamento dell'azienda, in assenza di strumenti che possano essere attivati per arginare la crisi produttiva e il conseguente collasso occupazionale, potrebbe portare al licenziamento di circa 120-40 addetti, ovvero il 25% dell'organico.

"Le notizie che stanno emergendo riguardo la situazione occupazionale di centinaia di lavoratori e il futuro di fondamentali asset industriali del territorio  - aggiunge Barbo - ci impongono di far valere il nostro ruolo istituzionale con rapidità ed efficacia. Confidiamo che le nostre preoccupazioni siano condivise da tutte le forze rappresentate in Consiglio comunale e che il presidente Panteca dia seguito rapidamente alla nostra richiesta di calendarizzazione". "La politica - conclude il capogruppo Pd - deve mettersi in moto a tutti i livelli, compreso quello locale, per affrontare questioni che rischiano di toccare tante famiglie e di incidere pesantemente sullo sviluppo economico della nostra città"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Flex. Barbo (Pd): "Il Consiglio comunale senta sindacati"
TriestePrima è in caricamento