Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

FlixBus potenzia la rete del Fvg: 50 destinazioni in più in Italia ed Europa

Nuove opportunità da Trieste, Udine e l’aeroporto di Ronchi dei Legionari. Da giugno connessioni dirette anche con Pordenone

Friuli Venezia Giulia sempre più collegato con l'Italia e l'Europa. A partire da oggi, infatti, FlixBus potenzia i collegamenti in regione, portando a circa 50 il numero delle città collegate in cinque Paesi europei. La società si prepara così a soddisfare una domanda destinata a crescere significativamente, garantendo a tutti la possibilità di spostarsi in totale sicurezza. «Continueremo a fare tutto il possibile per supportare attivamente il rilancio del turismo in Italia. In particolare, crediamo che la ripartenza non possa prescindere da due fattori: intermodalità fra i mezzi di trasporto, in un’ottica di sostenibilità, e sicurezza», ha affermato Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. La società degli autobus verdi andrà quindi a incrementare le relazioni operative con Trieste, Udine e l’aeroporto di Ronchi dei Legionari, e istituirà da giugno connessioni dirette anche con Pordenone.

Trieste

In Italia, alle mete collegate con il capoluogo – Venezia, Verona, Padova, Roma, Milano, Torino, Genova e Bologna e gli aeroporti di Venezia e Orio al Serio – si affiancano, da oggi, anche Firenze e Napoli, oltre a Vicenza, Ferrara e Bergamo fra i centri a medio raggio e a Imperia, Sanremo e Ventimiglia in Liguria. Da sabato 5 giugno, inoltre, sarà collegata con Trieste anche Siena, mentre da venerdì 11 giugno il capoluogo giuliano sarà connesso capillarmente con numerose località in Campania, come Sala Consilina, e in Calabria, come Cosenza, Lamezia Terme e Reggio Calabria.

Rispetto alle rotte internazionali, per cui Trieste costituisce da sempre un crocevia d’eccezione all’interno del network di FlixBus, salirà presto a 11 il numero delle città estere collegate senza cambi con il capoluogo giuliano. La città, già connessa con Lubiana in Slovenia, con Zagabria, Fiume e Pola in Croazia e con Marsiglia, Nizza, Lione e Tolone in Francia, beneficerà infatti, da giovedì 24 giugno, anche di connessioni dirette con Maribor, in Slovenia, e Budapest e Siófok in Ungheria.

Ronchi dei Legionari: collegamenti fra Trieste Airport e otto città italiane

L’aeroporto di Ronchi dei Legionari da oggi sarà collegato con Venezia, Mestre, l’aeroporto Marco Polo, Padova, Bologna, Ferrara, Firenze e Napoli, andando a costituire un ulteriore, importante catalizzatore di opportunità per il turismo locale.

Udine e Pordenone

L’ampliamento delle rotte tra il Friuli Venezia Giulia e il centro e il Sud Italia interesserà anche Udine, che a partire da venerdì 11 giugno, sarà infatti collegata anche con Treviso, Bologna, Ferrara e varie località del Mezzogiorno, come Sala Consilina, Cosenza, Lamezia Terme e Reggio Calabria. A partire da sabato 19 giugno, Fiume e Pola si aggiungeranno infine a Lubiana e Zagabria tra le città collegate all’estero. Sempre da venerdì 11 giugno, anche Pordenone sarà connessa con circa 20 centri italiani, tra cui Padova, Treviso, Bologna, Ferrara, Cosenza e Reggio Calabria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FlixBus potenzia la rete del Fvg: 50 destinazioni in più in Italia ed Europa

TriestePrima è in caricamento