G7 al via

"Decidere insieme il futuro delle nostre scuole"

Il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara ha accolto, questa mattina, i ministri dei paesi del G7 giunti in città già ieri 27 giugno. "Abbiamo scelto Trieste perché centro di grande cultura, uno dei più importanti in Europa per la ricerca. Luogo ideale perché tradizionalmente luogo di incontro di culture diverse e di convivenza"

TRIESTE - "Abbiamo scelto Trieste perché è un centro di grande cultura, uno dei centri più importanti in Europa per la ricerca. Luogo ideale anche perché è tradizionalmente un luogo di incontro di culture diverse, di convivenza. Questo essere insieme caratterizzerà la giornata di oggi: decidere insieme, noi che rappresentiamo Paesi particolarmente significativi nel campo della storia, dell'economia e della società". Queste le parole, riportate dall'agenzia Dire, del ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, stamattina a Trieste, dopo aver accolto le delegazioni che arrivavano al Palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia per l'avvio dei lavori del G7 Istruzione.

"Decidere insieme per il futuro delle nostre scuole, dei nostri giovani, dei nostri insegnanti: credo che sia la parola giusta- così l'esponente del governo Meloni- da qui l'idea di dare forza al concetto di personalizzazione dell'istruzione, che sarà uno dei temi che tratteremo oggi". E, ancora, si parlerà di "valorizzazione dei talenti di ogni giovane perché crediamo fortemente in questa pluralità delle intelligenze: ogni giovane ha un'opportunità, non dobbiamo lasciare indietro nessuno, questa è la prima finalità della scuola". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Decidere insieme il futuro delle nostre scuole"
TriestePrima è in caricamento