Cronaca

"Wolf"Galletti, il palombaro "schiacciato" a 82 metri di profondità in Africa

Aveva 43 anni il triestino rimasto vittima di un incidente in Angola. La famiglia avvertita dalle autorità locali. Vent'anni di esperienza nel settore

È morto mentre si trovava ad una profondità di poco più di 80 metri Wolfrang Galletti, il palombaro triestino di 43 anni deceduto tragicamente in Angola il 27 dicembre. La notizia della drammatica scomparsa, la cui dinamica è ancora al vaglio, è stata riferita ai famigliari dalle autorità locali. 

Galletti, operatore tecnico subacqueo altofondaista, più comunemente palombaro, stava lavorando in un cantiere della Azienda Italiana Rana Diving SpA in territorio angolano. 

Secondo fonti vicine, il giovane triestino "era occupato nelle operazioni di riparazioni subacquee di una sea-line quando per dinamiche non ancora ben chiare e definite, è rimasto schiacciato". 

A nulla è valso il soccorso iperbarico, il tempestivo intervento dei colleghi sul posto e i "prolungati tentativi di rianimarlo". Il corpo di Wolf, così soprannominato da chi condivideva la professione, è giunto in superficie "privo di segni vitali". 

Wolfrang, con 20 anni di esperienza alle spalle, è morto il giorno prima del suo compleanno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Wolf"Galletti, il palombaro "schiacciato" a 82 metri di profondità in Africa

TriestePrima è in caricamento