rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

A gennaio il via alla Rimozione dei Binari Stream in via Mazzini

E’ previsto per la seconda settimana di gennaio l’avvio dei lavori per la rimozione dei binari Stream da via Mazzini. La conferma è stata data oggi nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nel palazzo municipale, presenti gli assessori ai...

E' previsto per la seconda settimana di gennaio l'avvio dei lavori per la rimozione dei binari Stream da via Mazzini.

La conferma è stata data oggi nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nel palazzo municipale, presenti gli assessori ai Lavori pubblici Elena Marchigiani e al Commercio e Artigianato Elena Pellaschiar e il presidente di AMT Andrea Polacco.

Dopo una lunga trattativa, intercorsa negli ultimi sei mesi e un primo incontro con gli esercenti e la Circoscrizione, lo scorso 14 dicembre è stata sottoscritta da Comune di Trieste, A.M.T e Ansaldo STS la convenzione che consente di regolerà i lavori di eliminazione delle canalette poste sulla via Mazzini.

L'intervento, che prevede una durata lavori di 120 giorni, sarà realizzato da Ansaldo con supervisione AMT e Comune con costi a carico di AMT (414.000 Euro) e Ansaldo.

"Con questa convenzione -ha spiegato l'assessore Elena Marchigiani- abbiamo cercato di fare il massimo, lavorando insieme per eliminare o ridurre il più possibile i disagi per i cittadini, attraverso un preciso cronoprogramma che prevede mobilità di lavoro e massima apertura per i commercianti ed esercenti della zona". I cantieri interesseranno uno o due isolati per volta (partendo da via San Lazzaro e scendendo lungo il lato pari di via Mazzini fino a Riva III Novembre) e i marciapiedi, per quanto possibile, rimarranno sempre praticabili. I lavori di rimozione della canaletta avverranno con preventivo taglio della stessa mediante una sega a disco in modo da limitare il più possibile le vibrazioni indotte agli edifici circostanti.

Anche l'assessore Elena Pellaschiar ha sottolineato l'attenzione rivolta verso i commercianti ed esercenti della zona, in particolare nel "non sovrapporsi con le vendite durante le festività natalizie e di fine-inizio anno", come pure nel prevedere "cantieri non troppo lunghi e con varchi in grado di limitare i disagi". Soddisfazione per l'accordo raggiunto è stato espressa inoltre dal presidente Andrea Polacco che ha ricordato i passi che nel 1999 avevano portato alla sperimentazione del sistema Stream da parte di Comune, Ansando e dell'allora ACT, contratto revocato nel 2002 e sfociato in un ben noto contenzioso.

E' stato ricordato ancora che, con l'intervento di rimozione delle canalette Stream, sarà avviata la sperimentazione del senso unico di marcia in via Mazzini, nella prospettiva di valutare nel concreto l'adozione di questa scelta all'interno del Piano del Traffico. Prima dei lavori sono previsti sopralluoghi "ante operam" negli immobili a cura di un tecnico abilitato, incaricato da Ansaldo, per definire la situazione degli stessi prima dell'inizio dell'intervento.

Tutte le modalità esecutive dell'intervento sono state illustrate, sempre oggi (giovedì 22 dicembre) nel corso di una riunione, svoltasi nella sala del Consiglio comunale, alla quale sono intervenuti, oltre agli assessori Marchigiani e Pellaschiar, commercianti e residenti della zona, rappresentanti della Circoscrizione e tecnici di Ansaldo, AMT e del Comune di Trieste.

Ufficio Stampa Comune di Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A gennaio il via alla Rimozione dei Binari Stream in via Mazzini

TriestePrima è in caricamento