A4: code a tratti tra Venezia e Trieste

Come da previsioni i flussi sono molto molto intensi lungo l’autostrada. Le code, a tratti, sono formate dai camion diretti oltreconfine che rientrano a casa (Centro ed Est Europa)

Code che si formano, si dissolvono e si riformano sulla A4 Venezia Trieste in direzione Trieste soprattutto nel tratto tra Meolo e Palmanova. E’ una situazione molto fluida quella del traffico odierno, primo vero giorno di inizio vacanze pasquali. Come da previsioni i flussi sono molto molto intensi lungo l’autostrada A4. Le code, a tratti, sono formate dai camion diretti oltreconfine che rientrano a casa (Centro ed Est Europa) e insistono, da questa mattina, sulla corsia di marcia. Questo perché, a partire dalle 14,00 di oggi pomeriggio è previsto infatti lo stop ai mezzi pesanti di massa superiore alle 7 tonnellate e mezzo, che terminerà alle 22,00 di questa sera.

Potenziamento del personale

In vista della ripresa del traffico pesante, dopo le 22,00 sarà potenziato il personale alla barriera di Trieste – Lisert: saranno sette gli esattori che lavoreranno ai caselli nel turno serale. La Concessionaria ricorda che il blocco dei camion è in vigore anche sabato 20 (dalle 9,00 alle 16,00) domenica 21, lunedì 22 e giovedì 25 aprile dalle 9,00 alle 22,00. Autovie consiglia agli utenti di consultare il sito infoviaggiando.it o di scaricare la app gratuita InfoViaggiando per aggiornarsi, prima di partire, sulla viabilità in tempo reale.

A4: traffico da bollino rosso per cinque giorni

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

Torna su
TriestePrima è in caricamento