Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

A.A.A. Cittadini Volontari Cercasi per Piccoli Lavori di Manutenzione nelle Scuole Triestine

Sperimentare la possibilità di far effettuare a piccoli gruppi di genitori alcuni lavori di manutenzione nelle strutture scolastiche quale strategia dettata dall’attuale difficile situazione economica. Da oggi si può. Lo hanno annunciato, nel...

Sperimentare la possibilità di far effettuare a piccoli gruppi di genitori alcuni lavori di manutenzione nelle strutture scolastiche quale strategia dettata dall'attuale difficile situazione economica.
Da oggi si può.
Lo hanno annunciato, nel corso di una conferenza stampa in Municipio, gli assessori comunali all'Educazione, Università e Ricerca Antonella Grim e ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto, presenti anche il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Iqbal Masih, Andrea Avon e il direttore di Area Enrico Conte.
"L'Istituto Comprensivo Iqbal Masih ha richiesto al Comune il nulla osta per eseguire alcuni lavori di risanamento all'interno dell'Auditorium della scuola secondaria di primo grado Rismondo con il coinvolgimento dei genitori ed eventuali associazioni -ha spiegato l'assessore Grim -.
Un intervento che rientra nell'ambito di un più ampio programma di valorizzazione e promozione dei soggetti della sussidiarietà orizzontale, promossi con il nuovo regolamento per l'uso degli spazi scolastici e di un progetto di ristrutturazione della scuola che l'Amministrazione comunale sta predisponendo per adeguare l'edificio scolastico alla normativa vigente e, all'interno del quale sono state pensate alcune opere ordinarie che possono essere messe in atto dall'Istituto Comprensivo in autonomia.
Il Comune indica tecnicamente le tipologie di materiale e vigila sull'esecuzione e il risultato dei lavori, richiedendo a fine intervento, la documentazione oltre alla valutazione sull'obiettivo complessivo raggiunto".

"I noti vincoli del Patto di stabilità mettono ancor più il Comune in condizione di cercare nuove risorse - ha sottolineato Grim - e poiché si tratta di un intervento su proprietà immobiliare del Comune di Trieste, è stata stipulata una convenzione con cui si conferisce all'Istituto Comprensivo Iqbal Masih la concessione della porzione di immobile interessata dall'intervento, con l'autorizzazione a realizzare gli interventi secondo precise condizioni per quanto concerne la sicurezza e l'assicurazione verso terzi".

"L'Istituto sta realizzando in autonomia le opere di ripristino dell'Auditorium - una sala in grado di accogliere duecentocinquanta persone e punto d'incontro importante per la vitalità stessa delle numerose attività di valenza educativa svolte dalla scuola - che vede in prima linea circa una decina di volontari tra i genitori - ha detto il dirigente scolastico Avon - che lavorano d'impegno anche il sabato e la domenica, con l'aiuto di artigiani e di lodevoli sponsor tra ditte specializzate.

Oggi fare scuola, vuol dire 'fare comunità', al di là dell'istruzione, con le risorse reali all'interno della scuola, che sono le persone.

Un concetto che allarga gli orizzonti anche nei confronti della cura del bene pubblico. Auspichiamo di inaugurare la rinnovata sala in settembre".

"Questa iniziativa è stata portata avanti anche grazie alla disponibilità dei tecnici dell'Edilizia Pubblica che hanno sciolto molti 'nodi' nella stipula della convenzione - ha sottolineato Grim -. Ciò non significa che questa forma di compartecipazione andrà a sostituire i grandi interventi agli edifici scolastici cittadini perlopiù vetusti, ma è un segnale di attenzione come l'atto di recente approvato dalla Giunta che concede l'uso gratuito di nidi, scuole d'infanzia e ricreatori, motivando con precise progettualità educative".

"Questa è un'iniziativa del tutto innovativa per il nostro territorio e avviene per due motivi fondamentali: far compartecipare la cittadinanza nell'attività di manutenzione, in un momento in cui le risorse sono sempre più ristrette e utilizzando uno strumento utile per riconsiderare il bene pubblico, che è proprio di ogni cittadino.

L'educazione al senso civico, a fronte di quotidiani episodi di vandalismo in città, sta anche nell'adoperarsi per il mantenimento delle strutture scolastiche, insegnando fin da subito ai piccoli il rispetto del bene comune.

Occorre cercare di superare i modelli statici nei rapporti con il pubblico e con gli enti - ha rilevato l'assessore Dapretto - .

La vera risorsa è la cittadinanza.

Anche per quanto riguarda il Verde pubblico, abbiamo appena terminato di stilare il nuovo regolamento che consentirà al cittadino di ottenerne delle parti in affido, sempre ai fini della compartecipazione alla cosa pubblica.

Inoltre, questa prima forma di sperimentazione per i piccoli interventi di manutenzione già avviata, farà da apripista anche a successive richieste da parte delle associazioni, trovando le modalità più consone al caso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A.A.A. Cittadini Volontari Cercasi per Piccoli Lavori di Manutenzione nelle Scuole Triestine

TriestePrima è in caricamento