Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Abbattuto l’Hippodrome, addio per sempre ad una pietra miliare della movida regionale (VIDEO)

Dopo anni di totale abbandono abbattuto definitivamente l'Hyppodrome. Rimarranno nell'immaginario collettivo le migliaia di triestine e triestini che ogni domenica pomeriggio affollavano lo storico locale

Foto Igor Vrbljanac

Addio all’Hyppodrome. Lo storico locale di Monfalcone è stato abbattuto. La notizia già da diversi mesi era nell’aria, dato lo stato di totale abbandono in cui si trovava la struttura, in balia di sporcizia e degrado e meta di ratti, senzatetto e tossicodipendenti

Presumibilmente al suo posto verrà costruito un centro commerciale con nuovi negozi, come peraltro approvato dal piano regolatore comunale in passato.

Indimenticabili i ricordi hanno accompagnato la discoteca, come peraltro ben visibili del filmato d’epoca in calce all’articolo, spezzone di “Hyppodrome Day”, storica trasmissione che andava in onda su “Dimensione Europea”, in cui si mostravano immagini delle feste precedenti, interviste ai ragazzi, si seguivano i viaggi sui “treni speciali” messi a disposizione per l’occasione la domenica pomeriggio. Spazio inoltre a diversi concorsi con in palio entrate gratis e l’annuncio delle prossime feste.

Lo show, un must degli anni ’90, era condotto da una delle anime principali delle feste, Alex Bini, conduttore, allora dj dell’Hyppodrome (dalla stagione ’92 – ’93 – come riferito da lui stesso in una recente intervista a Triesteprima).

I venerdì ed i sabato sera erano dedicati  ad un pubblico più adulto, che, non avendo problemi di auto e patenti, raggiungeva comodamente il locale, peraltro sempre pieno, grazie anche alle diverse sale dove veniva proposta musica di diverso genere. Ma il vero “boom”, almeno per quanto concerne i triestini, lo si aveva la domenica pomeriggio con in media 5.000 presenze ogni domenica, 12.000 in totale a settimana quelle del locale. Dalla stazione ferroviaria partivano due treni speciali (alle 14.30 e 15) che raggiungevano la stazione di Monfalcone (la discoteca era poco lontana). Al ritorno, poi, non erano pochi i genitori che recuperavano i propri figli direttamente fuori dalla discoteca.

Fiumi di adolescenti ogni settimana si riversavano qui in cerca dell’amore, delle prime “limonate”, le prime “infatuazioni”, i primi “amori adolescenziali”. Diverse coppie future sono proprio nate all’interno di queste quattro mura.

Non mancavano le ragazze che uscivano in jeans e maglietta con lo zainetto. In discoteca poi, era stata allestita una zona riservata esclusivamente a loro, per potersi cambiare e truccarsi in modo più appariscente fuori dall’occhio dei genitori, che probabilmente non l’ avrebbero accettato di buon grado.

Poi con gli anni, vuoi scelte sbagliate, vuoi i tempi che cambiano, le tendenze e le mode evolute,  anche un luogo alla moda come l’Hyppodrome ha iniziato un lungo e lento declino, culminato prima con la chiusura, poi con l’abbandono ed ora con il definitivo abbattimento.

Un pezzo (importantissimo) della movida regionale cancellato per sempre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattuto l’Hippodrome, addio per sempre ad una pietra miliare della movida regionale (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento