rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
L’aggressione sul bus

Accoltellamento sul bus, domiciliari e custodia in carcere per la coppia

Domiciliari per la donna e custodia in carcere per l'uomo. Le misure cautelari sono state decise dal Gip Massimo Tomassini nella giornata di ieri, 1 giugno.

TRIESTE - Arresti domiciliari per la 47enne venezuelana e custodia in carcere per il 49enne di origine cubana (formalmente apolide). Sono queste le misure cautelari decise dal Gip Massimo Tomassini nella giornata di ieri, 1 giugno, per la coppia responsabile dell'aggressione di lunedì scorso ad un autista e a un controllore della Trieste Trasporti a bordo di un autobus della linea 10. Lo ha riportato Il Piccolo, specificando che per l'uomo è stato disposto il carcere e non i domiciliari in quanto non ha una casa in cui stare.

Nel dettaglio, la donna è accusata di aver colpito con un coltello l'autista dell'autobus. Il fendente, fortunatamente, non ha raggiunto l'addome, poiché la lama si è bloccata contro il portafogli che l'uomo aveva in tasca, salvandolo da conseguenze più gravi. Nonostante ciò, l'autista ha riportato lesioni dovute ai pugni inflitti dalla donna prima di estrarre il coltello. L'uomo, benché non abbia partecipato direttamente all'aggressione, era presente sulla scena e, pertanto, gli viene attribuito un concorso morale nell'atto violento. Dopo l’accoltellamento, invece, l’uomo aveva cercato di separare la donna dalla vittima dell’aggressione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento sul bus, domiciliari e custodia in carcere per la coppia

TriestePrima è in caricamento