Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Accoltellamento in via Stuparich, un amico della vittima: “Da tempo aveva problemi col figlio”

Un collega di lavoro lo dipinge come “una persona generosa, gli volevo bene. Il figlio non abitava con lui da tanto, ma i rapporti non erano buoni”

"Era un collega e un amico, lo portavo spesso a casa dopo il lavoro. Con il figlio i rapporti non erano buoni da tempo". Lo ha dichiarato una persona vicina al 55enne egiziano ucciso questo pomeriggio nel suo appartamento di via Stuparich, presumibilmente dal figlio 25enne, già arrestato dalla Polizia poco dopo il tragico fatto. La vittima lavorava in un locale di viale Miramare e il suo collega, contattato da Trieste Prima, lo dipinge come "una persona generosa, che si faceva voler bene da tutti. Al ritorno da un viaggio in Egitto mi aveva anche portato un regalo. Suo figlio gli dava preoccupazioni, non era una persona facile. Non abitavano insieme da tanto, forse da un anno, ma non era una convivenza serena".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento in via Stuparich, un amico della vittima: “Da tempo aveva problemi col figlio”

TriestePrima è in caricamento