rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022

Accoltellamento in via Giulia, ci sono dei testimoni, l'indagine stringe il cerchio

Nelle immagini video che TriestePrima pubblica in esclusiva si intravedono alcune persone che potrebbero esser state spettatrici del grave episodio di cronaca. Si vede l'arrivo dei sanitari del 118 qualche minuto dopo le 5 e il movimento di giovani davanti al distributore di cannabis

Ci sono testimonianze attendibili che stringono il cerchio intorno agli aggressori. Gli investigatori sono sulle tracce di chi ha messo in scena la brutale aggressione avvenuta in via Giulia alle prime luci dell’alba di sabato 12 febbraio. A farne le spese sono stati due ragazzi, che durante la rissa sono stati accoltellati. Al momento gli investigatori non si sbilanciano sul numero degli aggressori ma le indiscrezioni confermano come la questura di Trieste sia vicina ad individuare una o più persone. Ad aver indirizzato le indagini c’hanno pensato proprio le testimonianze di chi era presente sul posto al momento del misfatto.  

I fatti all'alba

Sono da poco passate le cinque del mattino. All’angolo tra via Rismondo e via Battisti c’è movimento. Giovani che camminano, che chiacchierano e che tirano tardi. Dalle immagini esclusive in possesso di TriestePrima si notano i passaggi di gruppetti di giovani un attimo prima dell’episodio. L’ambulanza arriva alle 5:04 mentre l’automedica qualche minuto dopo. Nel mezzo, un gruppetto di ragazzi sosta davanti al distributore di cannabis di via Battisti, davanti all’ex edicola diventata una rivendita di fiori. Non sappiamo chi sono, né se sono coinvolti nella maxirissa.  

Le immagini

Nel dettaglio si vedono un ragazzo e una ragazza. Giungono nel distributore come se stessero fuggendo da qualcosa. Lei si mette dietro, lui davanti quasi a protezione e guarda verso sinistra (in direzione di via Rismondo). Arrivano altri ragazzi, confabulano qualcosa e poi se ne vanno immediatamente. Passa qualche minuto e la coppia esce dal distributore e si dirigono verso sinistra, dove si è verificata l’aggressione. Nel frattempo, sono arrivati i sanitari del 118 che trasportano all’ospedale di Cattinara i due giovani feriti da arma da taglio. Per colpirli, si scoprirà in mattinata, è stato usato un coltello. Nessuno dei due è grave, ma uno in particolare subisce una ferita profonda alla schiena. 

Non è la prima volta che succede qualcosa

Al di là degli sbandieramenti sui pericoli derivanti dalla sicurezza, i fatti raccontano che la zona non è nuova ad episodi legati alla vita notturna. La scorsa estate alcuni residenti di via Rismondo si erano lamentati del trambusto proveniente da un locale (oggi chiuso), frequentato in particolare da avventori di origine latinoamericana. Nelle numerose immagini video che un lettore aveva inviato alla redazione si vedono chiaramente giovani arrivare alle mani, con risse solo accennate e stoppate sul nascere. L’altra sera invece la rissa c’è stata e dopo le mani è spuntato un coltello. L’ennesima tragedia scampata all’interno di una Trieste sempre più sommersa. Una città di cui l’opinione pubblica ignora praticamente tutto. 

Video popolari

Accoltellamento in via Giulia, ci sono dei testimoni, l'indagine stringe il cerchio

TriestePrima è in caricamento