Crimini informatici: accordo Polizia - Insiel per la sicurezza dei dati pubblici

Una collaborazione per creare procedure e informazioni volte a prevenire attacchi o alla sicurezza delle infrastrutture informatiche di Insiel S.p.A. che, com’è noto, gestisce il patrimonio informativo degli enti pubblici e dei cittadini del Friuli Venezia Giulia

Per la prevenzione e il contrasto ai crimini informatici, oltre che in difesa delle infrastrutture critiche, stamattina è stato siglato un protocollo in Questura dal Questore Giuseppe Petronzi, Enrica Patti, dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Friuli Venezia Giulia e da Simone Puksic, Presidente di Insiel S.p.A. L’Accordo garantirà maggiori standard di sicurezza al sistema economico e sociale nazionale mediante la cooperazione tra Enti pubblici e privati, così come previsto dal quadro Strategico Nazionale e dal Piano Nazionale per la Protezione Cibernetica e la Sicurezza Informatica.

La tematica

Una tematica molto attuale in cui gran parte dei servizi indispensabili vengono erogati ai cittadini da enti governativi, pubblica amministrazione e imprese, attraverso reti e sistemi informatici che, se compromessi, sono in grado di determinare conseguenze economiche rilevanti; e, in alcuni casi, l’indisponibilità di servizi essenziali.

Il protocollo

Il Protocollo mira a creare una collaborazione per mettere a fattor comune procedure e informazioni volte a prevenire attacchi o danneggiamenti che possano pregiudicare la sicurezza delle infrastrutture informatiche di Insiel S.p.A. che, com’è noto, gestisce il patrimonio informativo degli enti pubblici e dei cittadini del Friuli Venezia Giulia. Il nuovo Protocollo segna un ulteriore passo in avanti, a livello regionale, nell’ambito dei rapporti sinergici finalizzati ad implementare le attività di prevenzione e contrasto dei crimini informatici, e si pone nel solco della sicurezza partecipata che vede la Polizia di Stato capofila di un sistema complesso sempre più rispondente alle esigenze di sicurezza della collettività.

Operazione "Little players", SAP: "Polizia Postale da potenziare"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

  • La bimba simbolo dell'esodo rifiuta la cittadinanza del comune di Bassano

Torna su
TriestePrima è in caricamento