Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Acegas, al via l' educazione ambientale nelle scuole a Trieste: 3000 studenti coinvolti

Al via le attività della Grande Macchina del Mondo, il programma di educazione ambientale di AcegasApsAmga in collaborazione con il Comune di Trieste. L'attività è partita alla scuola primaria Elio de Morpurgo, alla presenza dell'Assessore Grim

Il 9 marzo la prima tappa della Grande Macchina del Mondo

Arriva per la prima volta, anche nel Nordest, la Grande Macchina del Mondo, l’offerta formativa di AcegasApsAmga, in collaborazione con il Comune di Trieste e WWF - Area Marina Protetta di Miramare, dedicata ai temi della sostenibilità e dell’ambiente. E’ stata la scuola primaria Elio de Morpurgo di Trieste ad aprire le danze ieri, mercoledì 9 marzo, con gli studenti della II A che hanno scelto come primo argomento  “Riciclandia”. I bambini hanno approfondito il concetto di riciclo apprendendo preziose informazioni sulla carta e sul suo corretto conferimento. In seguito ogni bambino ha realizzato un foglio di carta riciclata che verrà utilizzata nel prossimo incontro per creare oggetti decorati e simpatici.

I numeri della grande Macchina del Mondo: quasi 3.000 studenti a Trieste

Nonostante la novità dell’iniziativa, le richieste sono state numerose e nella sola provincia di Trieste parteciperanno al progetto più di 100 classi da oltre 30 scuole, per un totale di quasi 3.000 studenti.

Tra i laboratori scelti il tema ambientale e del riciclaggio è di certo molto sentito, come dimostra anche la Morpurgo con “Riciclandia” e, nelle prossime settimane, con un secondo laboratorio dal titolo “Rifiutologi che passione”.

Ma non mancano incontri anche sul tema dell’energia e dell’acqua, è infatti “Il futuro dell’energia” il secondo progetto più richiesto dalla scuole triestine: percorso dedicato ai temi dell’energia che permette agli studenti di comprendere i processi di trasformazione e di consumo dell’energia e del relativo impatto ambientale.

L’iniziativa, infatti, si fonda sulle tradizionali tematiche ambientali, idriche ed energetiche ma con un approccio rivolto ad altre forme di comunicazione attraverso un ventaglio di oltre 30 proposte fra spettacoli teatrali, atelier creativi, corner scientifici e innovativi laboratori, pensati con una metodologia sempre più interattiva.              
 

Il notevole sviluppo della parte web e i nuovissimi concorsi          
Ma la Grande Macchina del Mondo non si esaurisce in classe. Un’importante elemento dell’iniziativa si ritrova nella parte online dedicata al progetto educativo.
In quest’area gli insegnanti possono trovare educational box da scaricare per realizzare, in autonomia, percorsi didattici personalizzati, mentre le famiglie hanno a disposizione una sezione edutainment con divertenti attività ambientali da svolgere con i propri figli.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acegas, al via l' educazione ambientale nelle scuole a Trieste: 3000 studenti coinvolti

TriestePrima è in caricamento