Cronaca

Tragedia sfiorata all'Acquamarina, una dipendente del bar: "Gli angeli mi hanno portato fuori"

"Ho sentito un rumore. Mi sono avvicinata per vedere cosa stava succedendo, poi ho preso il telefono e mi sono detta "adesso sta crollando tutto" e, in quel momento in cui ho preso tutto, in una frazione di secondo il tetto se n'è andato giù"

Foto Aiello

Una tragedia sfiorata. Non ci sono altre parole per descrivere il crollo del tetto della piscina Acquamarina avvenuto intorno alle 15 di oggi 29 luglio. Al momento del cedimento della copertura all'interno dello spazio utilizzato dai nuotatori non vi era nessuno. Come da fonti sul posto, inn quell'istante c'erano solamente alcuni operai della ditta incaricata dei lavori di manutenzione dell'edificio, una trentina di persone tra terapisti, pazienti e amministrativi, la dipendente del bar e una cliente. 

A dare l'allarme un signore

A dare l'allarme, secondo la giovane dipendente del bar, sarebbe stato "un signore. Io ho chiamato la titolare del bar e mio marito". Proprio la banconiera è stata testimone del crollo della struttura realizzata nel non lontano 2000. "Sono ancora che tremo" ha raccontato alla stampa accorsa sul luogo della scampata tragedia. "Ho sentito un rumore, come se cadesse qualcosa, come dei mattoni. Mi sono avvicinata per vedere cosa stava succedendo e ho visto i ragazzi (due lavoratori ndr) che scendevano giù. Poi ho preso il telefono e mi sono detta "adesso sta crollando tutto" e, in quel momento in cui ho preso tutto, in una frazione di secondo il tetto se n'è andato giù". 

Crollo Acquamarina-2

Le immagini diramate dai Vigili del fuoco che assieme ai Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Locale, Guardia di Finanza e sanitari del 118 sono intervenuti sul posto, sono a dir poco scioccanti. Dall'alto si nota la struttura "implosa" su se stessa, con la cupola centrale franata contestualmente al cedimento della copertura. La ragazza al momento del crollo era da sola in bar e, poco distante c'era una cliente. 

Il video del tetto crollato: le immagini dei Vigili del fuoco

All'interno della piscina non c'era nessuno "perché non è più funzionante - ha continuato la testimone oculare - e c'erano solo delle signore e dei signori che facevano fisioterapia". E' l'ala ovest dell'edificio il luogo dove c'erano "dei signori che lavorano dentro" così la dipendente. "Sto ancora tremando, per fortuna non c'è nessun ferito". 

La piscina era chiusa da oggi

La mattina, ha fatto sapere la giovane testimone, "sono arrivati alcuni signori che non sapevano della chiusura, glielo abbiamo detto e tutti sono andati via". La dipendente, appena fuori dalla struttura, era ancora sotto choc. "Non so cosa successo. In quel momento ho voluto solamente uscire, credo che gli angeli mi abbiano portato fuori". 

Fuori e dentro la struttura c'era anche chi doveva iniziare a svolgere la sua attività di fisioterapia. Un giovane triestino ci ha raccontato che doveva "iniziare a lavorare alle 15.45 e una volta arrivato sul posto mi sono ritrovato con tutti i miei colleghi già al di fuori della struttura, che riferivano di due forti boati e che, in un minuto, sono riusciti tutti ad uscire dalla struttura senza nessuna conseguenza". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sfiorata all'Acquamarina, una dipendente del bar: "Gli angeli mi hanno portato fuori"

TriestePrima è in caricamento