Morto Fabio Amodeo, Cosolini: «Uomo d'ingegno»

Il sindaco Cosolini ricorda lo scrittore Fabio Amodeo, scomparso a 71 anni dopo una lunga malattia

«È stato un giornalista, scrittore e storico della fotografia che ha contribuito fortemente a scrivere la vita e la crescita di Trieste». Con queste parole il Sindaco Roberto Cosolini ricorda Fabio Amodeo, morto all'età di 71 anni, sottolineando anche «il suo poliedrico impegno culturale, che lo ha visto guidare anche la Cooperativa Bonawentura, il Teatro Miela e il Circolo della Stampa».

«Ci lascia - conclude il Sindaco - un uomo d'iniziativa e d'ingegno, un testimone prezioso dei nostri giorni, sempre capace di reinventarsi e di operare con intelligenza per il bene della nostra società. Il suo bell'esempio resterà per molti il miglior libro da leggere e da seguire».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento