Morto Fabio Amodeo, Cosolini: «Uomo d'ingegno»

Il sindaco Cosolini ricorda lo scrittore Fabio Amodeo, scomparso a 71 anni dopo una lunga malattia

«È stato un giornalista, scrittore e storico della fotografia che ha contribuito fortemente a scrivere la vita e la crescita di Trieste». Con queste parole il Sindaco Roberto Cosolini ricorda Fabio Amodeo, morto all'età di 71 anni, sottolineando anche «il suo poliedrico impegno culturale, che lo ha visto guidare anche la Cooperativa Bonawentura, il Teatro Miela e il Circolo della Stampa».

«Ci lascia - conclude il Sindaco - un uomo d'iniziativa e d'ingegno, un testimone prezioso dei nostri giorni, sempre capace di reinventarsi e di operare con intelligenza per il bene della nostra società. Il suo bell'esempio resterà per molti il miglior libro da leggere e da seguire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento