Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Adesso Trieste chiude la sua prima campagna elettorale: "Non finisce qui"

I municipalisti guidati da Riccardo Laterza e Giulia Massolino annunciano la grande festa in programma in via delle Torri domani 1 ottobre dalle 17:30. Stoccata finale a Dipiazza: "Mai voluto confrontarsi con noi, lesi i diritti dei triestini ad esercitare un voto informato". Rumiz: "Brindo a 'sti fioi, iera 20 anni che li spetavo"

“Sapere che ci sono giovani che hanno prenotato un biglietto aereo per tornare a votare conferma la sensazione di essere sulla strada giusta. Dall’altro lato, il fatto che Roberto Dipiazza non abbia mai voluto confrontarsi in un dibattito pubblico non fa un torto a noi, bensì al diritto di migliaia di triestini di esercitare un voto informato”. Adesso Trieste dichiara chiusa la sua prima campagna elettorale e si prepara al voto di domenica e lunedì. Se i sondaggi dovessero essere rispettati i municipalisti guidati da Riccardo Laterza (candidato sindaco) e Giulia Massolino (capolista in Consiglio comunale) potrebbero rappresentare, oltre all’elemento di novità, anche l’ago della bilancia in occasione di un probabile secondo turno.

Le parole di Laterza: "In caso di secondo turno deciderà l'assemblea"

“Se dovessimo andare al ballottaggio – così il giovane candidato a primo cittadino – sarà l’assemblea di Adesso Trieste a scegliere le mosse successive. Per noi la priorità è mandare a casa Dipiazza”. “Il cammino di 22 chilometri percorso la scorsa domenica è stato la chiusura di un cerchio iniziato cinque anni fa” queste le parole della Massolino. “L’idea di una progettazione partecipata, l’esplorazione dei rioni, ascoltare le persone che vivono nei territori dimenticati dall’amministrazione, tutto questo ha riportato il dibattito sulla necessità della partecipazione. Il sostegno che stiamo riscontrando è grande e siamo molto felici”.

Il paragone con Barcellona

Per Laterza e compagni “comunque vada sarà un successo. Chi ha voglia di un cambio di rotta all’insegna della giustizia sociale ed ambientale ha la possibilità di votare Adesso Trieste. Siamo pronti”. Dopo aver incassato l’endorsement pubblico del fondatore di Slow Food Carlo Petrini e della vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein, i giovani municipalisti sembrano avere le idee chiare sul futuro. “Quando sarò sindaco – così Laterza – ci impegneremo per portare la giunta ad incontrare i cittadini dei diversi rioni ogni due settimane. Se è possibile in una città da un milione e mezzo di abitanti come Barcellona, non vedo perché non si possa fare a Trieste”.

"Iera 20 anni che li spetavo", l'endorsement di Rumiz

Il riferimento è a Barcelona en comù, piattaforma municipalista che guida il capoluogo catalano dal 2015. Sarà proprio una sua consigliera, Maria Luisa D’Addabbo ad aprire la grande festa di chiusura in programma dalle 17:30 di venerdì 1 ottobre in via delle Torri. A chiudere la serata saranno gli interventi saranno poi Luciana Castellina (presidente onoraria di Arci), il consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo e gli scrittori Luigi Nacci e Paolo Rumiz. “Brindo a ‘sti fioi, iera venti anni che li spetavo” questa la spinta che nei giorni scorsi il giornalista ha voluto dare, attraverso un video realizzato da Alessandro Ruzzieri, alla creatura di Laterza e compagni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesso Trieste chiude la sua prima campagna elettorale: "Non finisce qui"

TriestePrima è in caricamento