Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

"Adesso Trieste" lancia la sua scommessa: alle elezioni ci saranno anche loro

La presentazione dell'associazione si è svolta oggi 13 novembre in piazza Libertà. "Negli ultimi anni da Trieste sono fuggiti oltre 30 mila triestini. Dobbiamo riscrivere le regole del gioco"

Riportare a casa i triestini "fuggiti" dalla città negli ultimi anni, guardare ad uno sviluppo urbano sostenibile e lavorare non solo "per" ma soprattutto "con la gente". Sono questi i pilastri del manifesto politico dell'associazione Adesso Trieste che oggi 13 novembre in piazza Libertà ha annunciato la costituzione della creatura che correrà alle prossime amministrative. Se per ovvie ragioni di programmazione la lista dei candidati non è ancora stata stilata - in molti danno comunque per certa la candidatura a sindaco di Riccardo Laterza ndr - la fondazione di AT, che fa confluire al suo interno le diverse anime sviluppatesi negli anni attraverso Tryeste, Zeno e Trieste Secolo Quarto, nasce soprattutto dalla volontà di scendere sul terreno politico locale per lavorare a favore della città. 

Le parole di Adesso Trieste

"Sono ormai oltre 30 mila i triestini che vivono e risiedono all'estero - ha esordito Laterza - e la loro partenza è l'espressione di una città sempre più in crisi, per questo crediamo sia giunto il momento di spenderci per la città ed offrire un piano ai moltissimi giovani affinché possano restare, o tornare, a Trieste". Partiti diversi anni fa - Laterza era stato uno dei promotori e organizzatori della celebre contromanifestazione andata in scena nel capoluogo regionale in occasione del discusso raduno nazionale di CasaPound - gli oltre 70 aderenti ad Adesso Trieste puntano a riscrivere quelle modalità operative, ormai "svilite" dall'atmosfera politica attuale, cambiando "le regole del gioco".  

Il sito dell'associazione: ecco il link

Le aree tematiche

"Economia e lavoro, ecologia, sociale e cooperazione transfrontaliera: sono queste le aree che per noi sono prioritarie - ha ricordato Giulia Massolino nel suo intervento -. L'amministrazione non affronta la crisi del lavoro, quella ambientale, nemmeno il problema degli spazi dedicati alla rete di solidarietà, né tantomeno è riuscita a fare qualcosa per scongiurare una Trieste depotenziata dal suo ruolo centrale nella Mitteleuropa". 

La collocazione politica? "Vedremo"

La corsa alle amministrative è lunga ma nel frattempo, a chi chiede di definire una loro collocazione politica, si dicono pronti a preparare una sorta di assemblea permanente "aperta a chiunque voglia sposare il progetto". Fissando alcuni "minimi ed etici paletti", Laterza e soci spingono sul funzionamento della cosa pubblica, sull'aumento delle microaree nei rioni periferici, ad una collaborazione transfrontaliera che rimetta Trieste al centro di un'area strategica. Affinità condivise e le analisi dei modelli che funzionano sarebbero alla base del progetto politico - qualche giorno fa Stefano Puzzer ha annunciato una collaborazione con la stessa associazione per la realizzazione di un'accademia di formazione portuale, solo per citarne un esempio ndr - che, a chi chiede quali siano le differenze rispetto all'ennesima creatura che nasce a sinistra, rispondono "innanzitutto bisognerebbe capire cosa voglia dire sinistra". 

L'unica assoluta novità

"Ci poniamo in discontinuità con gli ultimi 20 anni di amministrazione, non solo nei confronti dei mandati di Dipiazza ma anche verso quello di Cosolini. Sul porto vecchio, dopo aver affidato uno studio di consulenza a realtà specializzate e poco altro con la sinistra al governo, con l'attuale primo cittadino non è cambiato niente" ha affermato Laterza. Con ogni probabilità unica novità assoluta in termini di nomi nel panorama della tornata del 2021, per il momento Adesso Trieste (il cui logo è stato disegnato dall'illustratore Jan Sedmak ndr) sostiene di essere una sorta di osservatorio permanente sulle periferie. In una città campione di incassi per astensionismo il lavoro portato avanti negli ultimi anni e l'appoggio politico di qualche figura dell'ultimo minuto, potrebbero regalare qualche soddisfazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Adesso Trieste" lancia la sua scommessa: alle elezioni ci saranno anche loro

TriestePrima è in caricamento