Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

"Adotta una pecora", successo per il progetto contro l'abbandono delle montagne friulane

Più di 170 le adesioni per l'iniziativa di Legambiente, attualmente sospesa

"Adotta una pecora", progetto di Legambiente Udine nato lo scorso giugno, si propone di salvaguardare l’ambiente, mantenendo in vita i prati destinati all'abbandono, con un’azione concreta, l'adozione di una o più pecore del valore di 115-120 euro ciascuna. In pratica l’animale viene affidato ad un pastore, Mario Midun, allevatore di Castelmonte di Prepotto, che provvederà a condurlo al pascolo tra le valli del Torre e del Natisone godendone del provento, salvo offrire all’"allevatore" adottivo circa 3 chilogrammi all’anno di formaggio per tre anni. Uno slogan ne riassume bene le finalità: «Se hai dovuto abbandonare i prati e le montagne sostieni chi se ne vuole prendere cura».

«In pochi mesi abbiamo avuto un inaspettato riscontro, più di 170 adesioni ha commentato a Tgcom24 Marino Visintini, presidente del Circolo Legambiente di Udine - .Ci hanno contattato da tutta Italia e anche dalla Francia. In questo modo vogliamo cercare di ripristinare l'economia nelle zone svantaggiate della montagna e nei paesi svuotati delle vallate».

Attualmente, a causa delle difficoltà riscontrate nella produzione del formaggio per via delle norme sanitarie vigenti, l'iniziativa è stata sospesa. Ma l'intenzione è quella di riprenderla al più presto, date anche le numerose richieste di adozione che tutt'ora il circolo continua a ricevere: «Avremo una riunione per discutere delle possibili soluzioni - ha riferito Visentini -, perché se investiamo nella natura, guadagneremo tutti in salute».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Adotta una pecora", successo per il progetto contro l'abbandono delle montagne friulane

TriestePrima è in caricamento