menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, inaugurato il Polo Intermodale. Serracchiani: «Abbiamo lavorato con determinazione e coraggio» (FOTO)

I primi treni si sono fermati alla stazione collegata dalla passerella di oltre 400 metri all'aeroporto: appena 13 mesi per completare l'opera

Solo 13 mesi dalla posa della prima pietra: inaugurata oggi la piattaforma intermodale Trieste Airport, nuovo hub del trasporto del Fvg. La nuova struttura vede pienamente integrata l'aerostazione con la nuova fermata ferroviaria, l'autostazione bus, il nuovo parcheggio multipiano e a raso. Il costo complessivo dell'opera è di 17,2 milioni di euro, coperto con finanziamenti pubblici (14,2 mln) e privati (3 mln) secondo le regole dei fondi comunitari.

La realizzazione è stata accompagnata da interventi di ammodernamento dell'aerostazione che hanno riguardato le aree esterne ed interne: dalla facciata alle hall, dagli spazi di attesa ai ristoranti, dall'aerea partenze-arrivi ai gate di imbarco.

«Il polo intermodale di Trieste Airport è il simbolo più adeguato a rappresentare lo spirito con cui abbiamo affrontato le sfide nella nostra regione: con pragmatismo, obiettivi chiari e senza perdere tempo perché ne avevamo tanto da recuperare», ha affermato oggi a Ronchi dei Legionari la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

 «Abbiamo fatto presto e bene - ha spiegato Serracchiani - per offrire alla comunità regionale uno strumento che non solo fornirà servizi efficienti ai passeggeri ma sarà anche un valore aggiunto per il tessuto socioeconomico. Dopo anni grigi in cui ha galleggiato alla deriva, l'aeroporto smette di essere una voce in perdita sul bilancio della Regione, e si prepara a un grande rilancio».

Per Serracchiani «oggi tutta l'infrastruttura aeroportuale si presenta come un nodo di servizi competitivo e, dato per nulla secondario, bello anche nell'aspetto. Una rivoluzione - ha concluso - per chi era abituato ai vecchi ambienti di Ronchi. A chi ci succederà voglio ricordare che in snodi così importanti vanno messi i professionisti o non politici: in cinque anni abbiamo portato il valore da 0 (anzi sotto zero, ndr) a 70 milioni di euro».

Per l'assessore regionale alle Finanze Francesco Peroni «il rilancio dell’aeroporto, oggi plasticamente visibile nel polo intermodale appena inaugurato, si inserisce in una più ampia azione di risanamento del sistema delle partecipazioni societarie regionali, condotto in questi anni di governo. Non ci siamo adeguati agli slogan di moda, ma abbiamo dimostrato con grande concretezza e duro lavoro che, tolto qualche ramo secco, il patrimonio regionale delle società pubbliche può ancora svolgere, se opportunamente calato nel mercato odierno, un'importante missione di sviluppo e di crescita del nostro territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento