menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenzia delle Entrate e Comune insieme per il Recupero dell’Evasione Fiscale. Siglato il Protocollo d’Intesa

E’ stato firmato oggi, nel salotto azzurro del palazzo municipale di Trieste, il protocollo d’intesa tra il Comune e l’Agenzia delle Entrate del Friuli Venezia Giulia. All’incontro sono intervenuti la direttrice generale dell’Agenzia delle Entrate...

E' stato firmato oggi, nel salotto azzurro del palazzo municipale di Trieste, il protocollo d'intesa tra il Comune e l'Agenzia delle Entrate del Friuli Venezia Giulia.
All'incontro sono intervenuti la direttrice generale dell'Agenzia delle Entrate Paola Muratori, il sindaco Roberto Cosolini, l'assessore al Bilancio e Risorse economiche Maurizio Consoli e i dirigenti comunali Corina Sferco e Vincenzo Di Maggio.
L'accordo prevede che il Comune partecipi all'attività di accertamento erariale, ricevendo le somme recuperate a titolo definitivo a seguito delle segnalazioni qualificate inviate all'Agenzia.
La convenzione ha lo scopo di individuare formule organizzative e modalità operative finalizzate a consolidare la collaborazione tra Agenzia delle Entrate e Comune. Saranno avviati controlli mirati, semplici ed efficaci, con l'utilizzo di strumenti informatici e tecnologicamente avanzati, per rendere più efficiente l'attività di recupero all'evasione.

Nel dettaglio, il protocollo di intesa prevede lo sviluppo e l'applicazione, in collaborazione tra i due Enti, delle migliori pratiche da seguire per l'attività di accertamento e l'istituzione di un tavolo tecnico condiviso. Inoltre, l'Agenzia delle Entrate si impegna a prestare attività di assistenza, consulenza e formazione agli operatori individuati dal Comune.
Sulle ragioni etiche ed economiche e sul doveroso compito di recuperare risorse indebitamente sottratte si è soffermato il sindaco Roberto Cosolini, che ha sottolineato in particolare come "i cittadini devono aver coscienza che l'evasione è un comportamento negativo verso la comunità e non verso lo Stato". Quello raggiunto -ha spiegato ancora il sindaco- "non è un protocollo formale ma un accordo molto concreto, anche in termini d'investimento umano". Sul temi dell'equità, dell'eticità e non solo delle ragioni economiche si è soffermato anche l'assessore Maurizio Consoli ricordando che "la sottrazione dell'imposta significa meno servizi concreti per i cittadini", secondo il motto che "chi evade deruba anche te". "Con questa azione, che vede l'entrata in funzione di un nuovo specifico ufficio già deliberato dalla giunta -ha aggiunto l'assessore Consoli- il Comune parteciperà al recupero dei tributi erariali e non solo municipali e incasserà il 100% di quanto recuperato".
Sul corretto rapporto e la reale concorrenza tra le aziende (perché chi evade e scorretto e penalizza chi non lo è) si è soffermata la direttrice generale dell'Agenzia delle Entrate Paola Muratori che ha evidenziato inoltre "l'importanza della concreta collaborazione tra le istituzioni", con l'obiettivo di "utilizzare al meglio le sinergie con il Comune di Trieste".
COMTS-GC

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento