Cronaca

Aggredisce i Carabinieri con un coltello da cucina: arrestato 46enne triestino

Dopo una massiccia dose di stupefacenti, l'uomo ha iniziato a lanciare vasi di fiori dalla finestra, ribellandosi con violenza all'intervento delle forze dell'ordine

Dopo una massiccia dose di stupefacenti lancia vasi di fiori dalla finestra e aggredisce i Crabinieri con un coltello. Si tratta di P.A., 46enne triestino, arrestato poi per violenza e minaccia a pubblico ufficiale dai Carabinieri della Tenenza di Muggia, in collaborazione con i colleghi di Trieste-Rozzol .

Gli agenti, dopo aver ricevuto la segnalazione di un uomo che lanciava oggetti da un balcone in territorio muggesano, si sono precipitati sul posto, verificando che un’autovettura parcheggiata proprio di fronte all’indirizzo segnalato era stata colpita da ben tre vasi di fiori. Raggiunta l’abitazione dalla quale erano stati lanciati i vasi, i Carabinieri hanno invitato l’uomo ad aprire la porta dell’appartamento.

P.A. si è rifiutato di aprire la porta di casa, iniziando ad inveire e a minacciare gli agenti che, vista la situazione, hanno chiesto il supporto di una seconda pattuglia dai carabinieri di Rozzol, nonché personale del 118. Il personale sanitario, peraltro, era già stato chiamato dallo stesso P.A. che accusava malori dovuti alla considerevole assunzione di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno tentato invano per oltre un’ora di instaurare un dialogo attraverso il portone chiuso dell’appartamento fino a quando, improvvisamente, P.A. ha aperto la porta e, brandendo un grosso coltello da cucina, ha tentato di sferrare un fendente. La reazione dei Carabinieri è stata però pronta e determinata, e l’uomo è stato immobilizzato e arrestato. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato associato al Coroneo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce i Carabinieri con un coltello da cucina: arrestato 46enne triestino

TriestePrima è in caricamento