Ubriaco e senza mascherina prende a pugni un poliziotto: nei guai 23enne

Pugni, calci, morsi e sputi agli agenti di Polizia: l'episodio sarebbe avvenuto in via dei Giardini dopo la segnalazione di alcuni condomini. Il poliziotto, nel difendersi, si è fratturato un mignolo

Foto di repertorio: Aiello

Ubriaco, prende a pugni, morsi e sputi i poliziotti che gli ordinano di mettere la mascherina, e uno degli agenti si rompe un mignolo per difendersi. È accaduto ieri pomeriggio, martedì 26 maggio, protagonista un ragazzo di 23 anni, triestino, con iniziali I.I. Per lui è scattata la denuncia per resistenza, lesioni e minaccia aggravata da parte della Squadra volante della Questura. L'episodio sarebbe avvenuto in via dei Giardini.

La segnalazione

Alcuni degli abitanti dei palazzi circostanti hanno chiamato la sala operativa per segnalare la presenza dell'uomo che inveiva e gridava in strada per asserite persecuzioni ricevute. Arrivati sul posto, gli operatori hanno individuato la persona che, in evidente stato di alterazione psichica, li ha minacciati rifiutandosi di intraprendere qualsiasi tipo di dialogo.

In attesa del 118, l’uomo, in un momento di particolare agitazione, è riuscito a scagliare un pugno ad uno dei poliziotti intervenuti che per difendersi si è fratturato un mignolo. Nel frattempo, anche con l’ausilio di altra Volante, la persona, che continuava a sputare, mordere e scalciare contro i poliziotti, è stata bloccata e caricata sull’ambulanza per il trasporto all'ospedale di Cattinara. L’uomo è stato, altresì, sanzionato per il suo stato di ubriachezza in luogo pubblico e per non aver ottemperato all’obbligo di indossare la mascherina.

Controlli anti Covid 19: otto sanzioni e sei denunce

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento