menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preside aggredita al Dante-Carducci: «Episodio arginato, nessuna conseguenza per gli studenti»

Parla la preside Olivia Quasimodo aggredita da un professore lo scorso 30 gennaio: «Notizia riportata con fantasia e relazioni causa-effetto errate»

«Scrivo per un doveroso chiarimento in relazione a quanto emerso recentemente sui mezzi di informazione locali a proposito dello spiacevole e grave episodio verificatori a scuola ma che si sarebbe potuto verificare in qualsiasi altro ambiente lavorativo». La preside del Liceo Carducci-Dante, Olivia Quasimodo, ha scritto una lettera ai genitori, agli studenti e al personale della scuola che dirige, spiegando l'episodio che l'ha vista purtroppo protagonista lo scorso sabato 30 gennaio, vittima di un'aggressione da parte di un professore, poi denunciato ai Carabinieri che indagano sull'accaduto. 

«La notizia è stata riportata costruendo fantasie e stabilendo rapporti di causa effetto che rischiano di dare un'immagine della nostra scuola non corrispondente alla realtà - spiega la preside -. La nostra scuola conta circa 140 docenti, di cui ben 20 neoassunti: questi ultimi sono docenti, alcuni con noi da settembre, altri da novembre, che svolgono con cura e attenzione il proprio ruolo, anche se non tutti in cattedra e, posso garantire, tutti con "le qualifiche per le classi di concorso relative alle materie insegnate"».

 «Purtroppo la vicenda che sabato 30 gennaio mi ha vista coinvolta è stata riportata da più parti in maniera confusa e imprecisa e ciò potrebbe creare allarmismi e preoccupazioni che non hanno ragione d'essere - continua Olivia Quasimodo -. Non c'è stato nessun litigio tra docenti, nessun docente neoassunto in preda a "condizione di spaesamento": si è trattato di un brutto episodio che non ha nulla a che vedere con la figura del "potenziatore", un episodio che è stato prontamente arginato, la cui risoluzione è stata immediatamente affidata, come doveva essere, a tutte le autorità di competenza».

«Nessuna conseguenza per gli studenti quindi - conclude la preside -, né per il personale: l'attività didattica ha continuato e continua il suo percorso senza ripercussioni o interruzioni e anch'io, tra qualche giorno, sarò di nuovo al lavoro come sempre».

Qui sotto il documento integrale.

4feb16. lettera preside carducci-dante-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento