Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Migrante aggredisce minorenne, Ics: «Avevamo segnalato irreperibilità, soffre di disturbi psichici» 

Il Consorzio Italiano di Solidarietà - Ufficio Rifugiati Onlus (Ics) sull'aggressione a una minorenne, da parte di un richiedente asilo nel Giardino pubblico di Trieste

Foto di repertorio

Attraverso un comunicato stampa le dichiarazioni del Consorzio Italiano di Solidarietà - Ufficio Rifugiati Onlus (Ics), che con la Caritas diocesana gestisce l'accoglienza dei richiedenti asilo in città, sull'aggressione di una minorenne da parte di un richiedente asilo nel Giardino pubblico di via Giulia a Trieste: «In riferimento alla notizia relative all'arresto di un richiedente asilo accusato di tentata violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale, si precisa, fermi restando tutti gli accertamenti del caso, su cui la magistratura farà chiarezza, è opportuno tenere presente che il richiedente asilo, di cui Ics aveva segnalato l'irreperibilità da alcuni giorni, soffre di disturbi psichici e per questo motivo segue un particolare percorso di cura».

«Simili vicende restano certamente gravi, ma proprio per questo motivo è necessario che l'informazione sia data nella sua completezza, al fine di non incrementare il clima di intolleranza verso i richiedenti asilo nel loro complesso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migrante aggredisce minorenne, Ics: «Avevamo segnalato irreperibilità, soffre di disturbi psichici» 

TriestePrima è in caricamento