rotate-mobile
Aggressioni in piena notte / S. Vito - S. Andrea / Via Giovanni e Demetrio Economo

Ferisce al volto il barista al Loft, 38enne ai domiciliari: ecco com'è andata

Dopo l'intervista alla persona ferita, per la quale sono stati necessari una quarantina di punti di sutura al volto, la Questura comunica alcuni dettagli sulla persona arrestata e sulla sua cattura. L'uomo, dopo l'aggressione, ha forzato il portone di un palazzo per nascondersi, ma la polizia lo ha trovato seguendo le tracce di sangue

Arrestato dalla polizia per l'episodio di violenza al Loft di via Economo un 38enne residente in Puglia (precisamente a Brindisi), con l'accusa di lesioni, danneggiamento, resistenza e violenza a Pubblico ufficiale. Abbiamo intervistato ieri la persona ferita, Massimo Dagostini, che fa parte dello staff del locale e che è stato colpito al volto con un coccio di bottiglia. Ha riportato una ferita che ha richiesto una quarantina di punti di sutura. 

E' successo nella notte del 16 dicembre: l’equipaggio della Squadra Volante è intervenuto dopo la chiamata sul numero di emergenza 112, perché uno sconosciuto era entrato nel locale in evidente stato di alterazione alcolica, motivo per cui era stato invitato a uscire. Dopo l'aggressione l'uomo si è dato alla fuga e gli agenti si sono messi subito sulle sue tracce. Sono state rilevate a terra diverse macchie ematiche, lasciate dallo stesso soggetto ancora sporco del sangue dell’aggredito, e gli agenti hanno anche trovato diversi ciclomotori gettati a terra e danneggiati.

Le tracce hanno portato gli operatori fino ad un portone della stessa via, la cui serratura risultava forzata. L’uomo era sul vano scale dell’ultimo piano dove tentava di nascondersi, ancora brandendo un collo di bottiglia nella mano e per nulla collaborativo. L’equipaggio della Volante è stato quindi costretto a bloccarlo e a disarmarlo nonostante la resistenza. La persona ferita è stata medicata a Cattinara mentre il responsabile dell’aggressione è stato portato al carcere del Coroneo a disposizione dell’Autorità giudiziaria. L'arresto, su richiesta del Pm, dottor Pietro Montrone, è stato convalidato dal Gip, che ha anche disposto per l'indagato gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferisce al volto il barista al Loft, 38enne ai domiciliari: ecco com'è andata

TriestePrima è in caricamento