Cronaca Via di Montebello

Aggredita e rapinata in via di Montebello: salvata da una passante in auto

Un ragazzo avrebbe assalito la giovane che era con lui sull'autobus e, impaurito dal clacson della passante, ha portato via la borsa della vittima. Sul fatto indagano i Carabinieri

foto di repertorio

Ancora un episodio che vede vittima una ragazza al rientro a casa. Questa volta è successo a una giovane che questa notte, dopo la mezzanotte di oggi (giovedì 29 dicembre), in via di Montebello, poco dopo essere scesa dall'autobus della linea D: sembra che i due fossero insieme sul mezzo di trasporto e lei sia scesa una fermata prima del suo assalitore che però è riuscita a raggiungerla di corsa, facendola cadere a terra.

A notare i due è stata una passante in auto: «Li ho visti a terra, lui sopra di lei. Inizialmente ho pensato fossero "intimi", ma poi ho notato che lei chiedeva aiuto. Allora mi sono chiusa in auto e ho iniziato a suonare il clacson». Un intervento provvidenziale che ha fatto scappare l'aggressore che però si portato via la borsa della ragazza.

«Ho fatto entrare la ragazza in auto - ci racconta la testimone - e ha chiamato i Carabinieri» che, una volta ascoltata la giovane, sono intervenuti sulla zona in cerca dell'assalitore, ma sono riusciti a recuperare solo la borsa dalla quale erano stati portati via soldi (qualche decina di euro) e il cellulare.

A quel punto la ragazza, ancora sotto shock, ha sporto denuncia alla caserma di via Cumano e nel frattempo sono arrivati gli operatori del 118 per curare le lesioni agli arti e volto che la giovane si è procurata durante i momenti concitati dell'aggressione subita e nel tentativo di ribellarsi. 

Sono dunque in corso le indagini dei Carabinieri per rintracciare il ragazzo autore di quella che al momento è stata registrata come aggressione al fine di rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita e rapinata in via di Montebello: salvata da una passante in auto

TriestePrima è in caricamento