menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione in via Ponchielli, il barista su Facebook: «Non sono razzista, odio tutti»

Il protagonista dell'aggressione a un ragazzo di colore avventura ieri mattina all'incrocio tra le vie Ponchielli e Santa Caterina è un barista del bar "Inncentro" che qualche giorno fa sul social network ha scritto un post molto confuso che manifesta il suo malessere per la «mancanza di rispetto»

L'aggressione di ieri mattina all'incrocio tra via Ponchielli e via Santa Caterina ai danni di un ragazzo di colore (forse di nazionalità afghana o pakistana, secondo le testimonianze della Polizia giunta sul posto) ha visto protagonista un barista del vicino bar Inncentro, all'interno del quale l'aggressore, ubriaco, avrebbe tentato di trovare riparo dopo il parapiglia - mentre la vittima avrebbe fatto perdere le sue tracce prima dell'arrivo delle Volanti della Questura -.

L'aggressione, sulla quale sta indagando la Squadra Mobile, sembrava avesse una causa razziale, ma leggendo un post pubblico sul profilo Facebook di Pietro Barini (questo il nome del barista), datato 18 agosto 2015, lo stesso scrive in modo un po' confuso: «Mi no son razzista, mi odio tutti» per poi spiegare che «El problema xe El rispetto no esisti», per concludere «go avu più problemi con qst "triestini" (riferito probabilmente agli afghani, africani e napoletani citati in precedenza) che no in giro x El mondo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento