Cronaca Via del Donatello

Aggredito a San Giovanni perchè il cane abbaia: rischia un occhio

L'episodio violento è avvenuto in via del Donatello: la vittima 53enne stava tornando a casa quando il suo cane ha abbaiato a un passante incappucciato che poi si è scoperto essere alterato dall'alcol

Rischia di non recuperare il 100 per cento delle funzionalità dell'occhio sinistro Edoardo S., 59enne residente in via del Donatello a San Giovanni con la famiglia, perchè un 39enne, in preda ai fumi dell'alcol si è infastidito all'abbaio dei due cani di piccola taglia (due maltesini) che il signore aveva al guinzaglio al ritorno dalla passeggiata serale. 

L'aggressione risale allo scorso 20 settembre ed è avvenuta proprio sotto casa della vittima, sotto gli occhi dei familiari (moglie e due figli) che sono intervenuti (insieme a dei passanti che hanno chiamato i soccorsi e le forze dell'ordine): l'aggressore, dopo alcuni spintoni, ha colpito con una borsa di stoffa piena di bottiglie di birra che aveva in mano la testa di Edoardo S. ferendogli gravemente l'occhio sinistro. 

Anche la moglie Manuela è stata colpita al torace nel tentativo di soccorrere il marito e allontanare l'aggressore; sono intervenuti poi anche i due figli Elia ed Alice, ma alla fine non sono riusciti a trattenre l'ubriaco che si è dato alla fuga prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

Nel frattempo è giunto il personale del 118 che ha soccorso Edoardo S. che appena il giorno dopo, resosi conto del reale danno subito, si è recato a Cattinara per le cure del caso: alla fine è stato necessario mettergli ben 32 punti all'occhio dopo 3 ore di intervento chirurgico e comunque questo non recupererà il 100 per cento delle sue funzioni. 

È stata poi sporta denuncia verso l'aggressore che è stato rintracciato e denunciato dalla Polizia che aveva già avviato le indagini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito a San Giovanni perchè il cane abbaia: rischia un occhio

TriestePrima è in caricamento