Cronaca

Pietre contro dei minorenni a Barcola: nuove accuse contro l'"aggressore seriale"

Ad agosto i Carabinieri erano intervenuti su richiesta di alcuni ragazzi: Kirchmeyr sarebbe stato infastidito dal rumore e avrebbe lanciato dei sassi contro i giovani. Con lui c'era anche una donna

Nella mattinata odierna, 14 novembre, i militari della Stazione Carabinieri di Barcola hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dell'"aggressore seriale" di San Giovanni Umberto Kirchmeyr, classe 1977, per lesioni personali. Oltre a Edoardo Strippoli, che rischia di perdere l'uso di un occhio in seguito alla prima aggressione subita, a cui ha fatto poi seguito una seconda succeduta da un altro episodio a Barcola, Kirchmeyr, nel mese di agosto, precisamente nella notte tra il 29 ed il 30, infastidito dal vociare di un gruppo di ragazzi che stavano facendo il bagno nelle acqua del lungomare di Barcola, aveva prima minacciato a parole i ragazzi e poi, in uno scatto d’ira, ne aveva aggredito due, minorenni, probabilmente utilizzando una pietra raccolta per terra.

Gli amici dei giovani aggrediti avevano chiamato subito i Carabinieri al “112”, che hanno inviato sul posto due pattuglie, una della Stazione di Barcola e una “Gazzella” del Radiomobile della Compagnia di Aurisina. Dal racconto fatto nell’immediatezza, era emerso che l’aggressore non era solo, ma accompagnato da una donna. Per questo motivo i militari hanno iniziato le ricerche della coppia nei pressi del luogo dell’aggressione, rintracciandoli poco dopo, nascosti tra i cespugli della pineta di Barcola.

I soggetti sono stati quindi accompagnati presso la Stazione di Barcola, mentre i malcapitati minorenni affidati alle cure del 118, nel frattempo intervenuto sul posto. L’informativa di reato trasmessa dai Carabinieri alla Procura della Repubblica e il successivo vaglio del GIP, hanno portato quest’ultimo ad emettere il provvedimento restrittivo odierno, che delinea un chiaro quadro di responsabilità a carico di Kirchmeyr. In corso di valutazione la posizione della donna che era con lui, al momento non destinataria di provvedimenti.

I militari della Stazione Carabinieri di Barcola hanno eseguito la misura cautelare notificandola a Umberto Kirchmeyr nella mattina odierna al “Coroneo” dove si trova ristretto per il reato di stalking ai danni di Strippoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pietre contro dei minorenni a Barcola: nuove accuse contro l'"aggressore seriale"

TriestePrima è in caricamento