Cronaca

Agricoltura Fvg: nasce l’Ebaf

L'Ente bilaterale agricoltura friulana impegnato, in provincia di Udine, a monitorare il mercato del lavoro e la sicurezza. Nonostante la crisi, le giornate di lavoro agricolo non diminuiscono

È stato costituito, tra le organizzazioni dei datori di lavoro: Confagricoltura, Coldiretti e Cia e le organizzazioni  sindacali dei lavoratori: Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil della provincia di Udine, l’Ente bilaterale agricoltura friulana: Ebaf.

Questo organismo deriva dalla modifica della “Cassa integrazione malattie e infortuni dei lavoratori agricoli della provincia di Udine“ che ha operato, fin dal 1971, nella importante funzione di erogazione di prestazioni assistenziali integrative a favore dei lavoratori agricoli. Le relazioni sindacali in agricoltura, nella provincia di Udine, sono sempre state caratterizzate da rapporti improntati a un confronto costruttivo che ha portato a vantaggi per tutto il settore il quale ha registrato, anche  in questi anni di crisi economica, una stabilità occupazionale dei lavoratori dipendenti con oltre 655.000 giornate di lavoro svolte nel 2015.            

L’Ebaf, governato  pariteticamente dalle Parti sociali territoriali, amplia le finalità e gli scopi della ex Cassa estendendo l’operatività su importanti temi dell’occupazione quali: il monitoraggio del mercato del lavoro, la promozione della formazione professionale dei lavoratori, la promozione e il miglioramento della sicurezza di luoghi di lavoro oltre che mantenere ed estendere le funzioni di integrazione assistenziali per tutti i lavoratori agricoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura Fvg: nasce l’Ebaf

TriestePrima è in caricamento