Agriturismo a Gorizia diventa casa per anziani abusiva: indagati i titolari

Da 5 anni si era trasformato in una residenza non autorizzata con personale privo dei titoli professionali richiesti. Molte le violazioni riscontrate dai Carabinieri di Udine

Da agriturismo a residenza per anziani autosufficienti e non autosufficienti, senza alcuna autorizzazione o personale qualificato. È quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas di Udine che dopo un'articolata indagine questa mattina, 26 agosto, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Gorizia, in accoglimento della richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, con la quale è stato disposto il sequestro preventivo dell'agriturismo ubicato a Gorizia.

L'indagine

L’indagine, che ha portato al provvedimento cautelare, coordinata dalla Procura della Repubblica di Gorizia, scaturita da un controllo da parte di militari del Nas di Udine nell’ambito della campagna disposta dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma denominata “Estate tranquilla”, ha fatto emergere che i titolari dell’agriturismo da oltre cinque anni avevano attivato e mantenuto in esercizio in quella struttura una residenza per anziani autosufficienti e non autosufficienti in carenza delle prescritte autorizzazioni previste dalla normativa di settore e impiegando personale privo dei richiesti titoli professionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anziani ora ricollocati

La struttura, al momento dell’intervento, ospitava dieci anziani, che su disposizione dell’autorità sanitaria sono stati ricollocati presso altre strutture regolarmente autorizzate. I titolari sono indagati, a vario titolo, per i reati di esercizio abusivo della professione infermieristica, truffa ai danni dell’Inps, violazione delle norme urbanistiche e in materia di sicurezza e igiene dei luoghi di lavoro, oltre a varie violazioni di carattere amministrativo per violazioni della normativa regionale in materia di strutture socio-sanitarie e per violazione delle norme sulla privacy.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

  • Orso bruno avvistato vicino alla ciclopedonale a Draga Sant'Elia

  • Malore sott'acqua a Sistiana: 38enne portato a Cattinara in codice rosso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento