Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Al Rossetti una serata di beneficenza per il Burlo all'insegna del dialetto triestino

Nel corso della serata verrà rappresentato lo spettacolo “Una Mentina?”, tratto da “Il Metodo” di Jordi Galceran.Il ricavato andrà a favore dell'Ospedale “Burlo Garofolo” per l’acquisto di attrezzature per il Reparto di Clinica Pediatrica.

Venerdì prossimo, 27 dicembre, al Politeama “Rossetti”, con inizio alle ore 20.30, avrà luogo una Serata di Gala per Beneficenza promossa nell'ambito del “27° Festival Internazionale Ave Ninchi” organizzato dall'Associazione tra le compagnie teatrali triestine “L'Armonia”, all'insegna del dialetto triestino.

"Una Mentina?"

Nel corso della serata verrà rappresentato lo spettacolo “Una Mentina ?”, tratto da “Il Metodo” di Jordi Galceran, con adattamento in dialetto triestino e regia di Riccardo Fortuna, improntato ai temi del lavoro e, in particolare, a una vicenda di arrivismo aziendale, ambizione e scalata nella carriera che vede quattro manager, tre uomini e una donna, pronti a battersi, senza esclusione di colpi, per un posto di direttore generale. Una storia a momenti drammatica, ma non priva di tratti comici, e comunque stemperata dai toni più lievi e ironici del dialetto. Il ricavato dello spettacolo benefico (con ingresso unico di 10 Euro + 1 Euro per diritti di prevendita, già aperte al Ticket Point di Corso Italia 3, 1° piano e alla Biglietteria del “Rossetti”) andrà a favore dell'Ospedale “Burlo Garofolo” per l’acquisto di attrezzature per il Reparto di Clinica Pediatrica.

"Teatro dialettale per una giusta causa"

La significativa iniziativa, realizzata con la coorganizzazione del Comune di Trieste e grazie al contributo di Banca Generali Private, è stata presentata in Municipio alla presenza dell’Assessore comunale ai Teatri Serena Tonel, dei rappresentanti de “L'Armonia”, dei consulenti finanziari di Banca Generali e del Commissario dell’IRCCS “Burlo Garofolo” Francesca Tosolini.

Ha introdotto l’Assessore Tonel che ha sottolineato il doppio motivo di interesse della “Serata”: un ulteriore momento di attenzione e valorizzazione del nostro dialetto e un importante azione di solidarietà, in questo caso a favore di un'istituzione così benemerita e fondamentale per il nostro territorio qual è il “Burlo”. “Non posso poi che lodare tutte le Compagnie che fanno capo a “L'Armonia” - ha detto ancora la Tonel – per il loro impegno, passione, qualità artistica e tanta attenzione agli aspetti sociali con cui “nutrono” e arricchiscono il loro fare teatro, giungendo anche per tali motivi a conquistare importanti premi e riconoscimenti del settore”.

E' seguito il saluto dei rappresentanti de “L'Armonia” con il presidente Giuliano Zannier e il “vice” nonché attore primario in “Una Mentina ?” Paolo Dalfovo che hanno ribadito di “essere qui per il teatro dialettale ma anche per una 'giusta causa', quella del sostegno al “Burlo””, ringraziando Comune, “Rossetti” e Banca Generali Private per il supporto ricevuto. Particolarmente intenso, quindi, l'intervento del Commissario dell’IRCCS “Burlo Garofolo” Francesca Tosolini che ha ricordato e rimarcato “il sostegno che da anni arriva al “Burlo” grazie al Festival Internazionale de “L’Armonia” intitolato a una grandissima attrice quale era Ave Ninchi, amatissima in tutta Italia. Un sostegno che è per noi fondamentale e che, assieme agli altri supporti provenienti dal vasto e fecondo mondo dell'associazionismo, costituisce una ulteriore conferma della grandissima attenzione che tutta la città di Trieste ha da sempre per il “Burlo”, per tutto il personale che vi opera e per tutti i pazienti”.

“Sono queste risorse importanti – ha detto ancora la Tosolini – che, anno dopo anno, contribuiscono in modo significativo alla dotazione di apparecchiature e strumentazioni in linea con il progresso scientifico e tecnologico per un Istituto che è sempre più un centro di attrazione per pazienti da fuori Regione e di rapporti con istituzioni scientifiche e di studio. Da parte nostra, ringraziando il Comune di Trieste, gli organizzatori de “L'Armonia”, i consulenti di Banca Generali e il generoso pubblico triestino, di fronte a tutta questa generosità non possiamo che confermare il massimo impegno quotidiano nell’assicurare le migliori cure disponibili e una costante attenzione ai bisogni assistenziali dei pazienti e delle loro famiglie”.

Infine, per i Consulenti finanziari privati di Banca Generali il responsabile del Distretto Friuli Venezia Giulia Marco Ellero ha motivato il contributo elargito per la manifestazione con l'intento di esprimere “un messaggio preciso e forte di sostegno a un'eccellenza del nostro territorio, quale è il “Burlo”, di cui conosciamo il grande e importante lavoro che svolge”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Rossetti una serata di beneficenza per il Burlo all'insegna del dialetto triestino

TriestePrima è in caricamento