Arrestato a Fernetti per traffico di armi e droga

Espulso, era rientrato in Italia. A suo carico anche un provvedimento di custodia cautelare. Colpevole anche di associazione di stampo mafioso

Un cittadino albanese di 28 anni è stato arrestato ieri all'ex valico di Fernetti per essere rientrato in Italia nonostante l'espulsione e un'ordinanza di custodia cautelare. È stato identificato ieri in territorio sloveno su un'auto proveniente dall'Italia, le autorità del luogo lo hanno quindi consegnato alla Polizia di frontiera, che lo ha riammesso in Italia secondo gli accordi bilaterali e ha effettuato le verifiche del caso. Da queste è emerso che l'uomo (iniziali E.C.), era stato espulso nel 2013 dal Prefetto di Perugia, e ne 2014 era stata disposta la misura di custodia cautelare in carcere per associazione di stampo mafioso finalizzata alla produzione, al traffico e alla detenzione illeciti delle sostanze stupefacenti e al traffico di armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento