Cronaca

Alberi "a rischio schianto": test e manutenzione straordinaria per 78 soggetti

Approvato dall'amministrazione comunale un progetto esecutivo da 135 mila euro

Il Comune di Trieste ha approvato un progetto esecutivo da 135 mila euro di manutenzione straordinaria delle grandi alberature per l'anno in corso. Su 122 mila soggetti sono 78 gli alberi che possiedono più di un metro di diametro e che sono considerati "a rischio schianto", di altezze tra i 9,5 e i 36 metri.
Il progetto risponde all'esigenza di tutela della pubblica incolumità di persone e cose e prevede una durata dei lavori di 280 giorni.

Si cercherà di mantere un approccio quanto più possibile improntato alla tutela e alla conservazione degli alberi, sperando che nessuno di questi 78 soggetti debba essere rimosso.  Tra gli alberi a rischio quattro sono stati dichiarati "monumentali": due platani del Giardino pubblico "Muzio de Tommasini" ( diametro superiore ai 160 centimetri), la zelkova carpinifolia del parco di Villa Sartorio e il pino di Aleppo di Villa Revoltella.
Previsti quindi test e controlli tra cui le prove di trazione per testare la capacità di ancoraggio della zolla radicale e la resistenza alla bora. In particolar modo verranno controllati gli ippocastani di via Rossetti e piazza Libertà visti gli schianti già avvenuti negli anni passati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi "a rischio schianto": test e manutenzione straordinaria per 78 soggetti

TriestePrima è in caricamento