Cronaca

Aeroporto Ronchi tagliato fuori da Alitalia, l'interrogazione del Pd al Governo

L'interrogazione è stata presentata da 21 senatori del Pd: "Assicurare alcune tratte aeree fuori dalle scelte di mercato, per garantire l'effettivo diritto alla mobilità"

E' intervenuto anche il Parlamento, con l'interrogazione dei 21 senatori del Pd, sulla questione legata alla mancanza di collegamenti aerei post pandemia. In particolare è stato chiesto ai ministri De Micheli e Patuanelli di "adottare provvedimenti per garantire l'operatività dei collegamenti aerei non più ripresi dopo l'epidemia" e di "assicurare alcune tratte aeree fuori dalle scelte di mercato, per garantire l'effettivo diritto alla mobilità", in vista del nuovo piano industriale che interessa la compagnia. Nell'interrogazione, che menziona specificamente l'aeroporto di Trieste, è stato indicato che Alitalia "non garantisce l'esercizio di alcuna tratta aerea rispetto a quelle attive prima dello scoppio dell'emergenza, con conseguenze rilevanti e a catena sull'economia delle aree coinvolte, sulla tenuta occupazionale, a partire da quella legata alla operatività degli scali medesimi. L'assenza di collegamenti aerei rischia poi di inficiare in prospettiva la necessaria rete interconnessa dei trasporti a supporto dell'hub internazionale di Fiumicino nonché a supporto del turismo e dello sviluppo territoriale". La senatrice Rojc ha inoltre evidenziato che: "è certo opportuno chiarire se vi siano, se siano giustificate e a quanto ammontino eventuali differenze tra le tariffe applicate ad Alitalia e alle compagnie low cost, evitando speculazioni politiche inopportune, che i senatori del Pd stanno facendo con coerenza e trasparenza la loro parte a tutela dei territori in dialogo con il Governo"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Ronchi tagliato fuori da Alitalia, l'interrogazione del Pd al Governo

TriestePrima è in caricamento