rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

#AllertaMeteoTs: oggi probabile neve, bora e ghiaccio. Aggiornamenti in diretta (FOTO-VIDEO)

Allerta dal sindaco Cosolini e dalla protezione civile. Piano neve già entrato in azione: da ieri sera mezzi spargi sale operativi. Percorribili stamattina le strade del centro e le principale arterie provinciali

Trieste nella morsa del freddo da Santo Stefano, giorno in cui sono comparsi i primi fiocchi di neve in provincia.

Il peggio sembra che debba ancora arrivare la prossima settimana, con ulteriore diminuzione della temperatura con conseguente rischio neve e ghiaccio. 

Nel frattempo il piano neve è già entrato in azione. Da ieri sera mezzi spargi sale sono operativi in centro ed in provincia. Stamattina le strade del centro e le principale arterie della provincia risultato percorribili.

Buone notizie anche dall'ultimo tweet pubblicato stanotte dal Comune di Trieste «#avvisoTS: la situazione è tranquilla e tutte le strade sono transitabili. Ponete comunque attenzione alla guida»

L'ultimo tweet della  Protezione Civile regionale risale invece a ieri sera alle 21.30: «27/12 H2130 AGGIORNAMENTO situazione a  Gropada manto 5 cm, inizia a soffiare la bora» 


«Le ultime previsioni meteo parlano di un'emergenza neve che potrà interessare sensibilmente anche il nostro territorio.
RIcordo a tutti i cittadini la necessità di attenersi alle disposizioni del “Piano Neve-Ghiaccio" quale strumento coordinato a far fronte, con l'aiuto e la collaborazione di tutti, alle situazioni di emergenza e disagio provocate dal maltempo».

E con queste parole scritte ieri pomeriggio sulla propria pagina Facebook che il sindaco Cosolini comunica alla cittadinanza il probabile arrivo della neve anche in città nella giornata di oggi.


26dic2014.Primi fiocchi di neve in città

Dal Comune intanto fanno sapere che in relazione alle ultime previsioni meteo e di fronte all’evidenziarsi di un’”emergenza neve” che potrà interessare sensibilmente anche il nostro territorio, il Comune di Trieste ricorda a tutti i cittadini la necessità di attenersi alle disposizioni del già disposto “Piano Neve-Ghiaccio 2014/2015”, recentemente presentato quale “strumento coordinato” atto a far fronte, con l'aiuto e la collaborazione di tutti, alle situazioni di emergenza e disagio provocate dal maltempo.

Per quanto riguarda il Comune sarà sempre attiva, come di consueto, 24 ore su 24 la Sala operativa della Polizia Locale (tel. 040-366.111).

Anche su twitter (https://twitter.com/comuneditrieste #AllertameteoTS) e su facebook (https://www.facebook.com/ComunediTrieste) saranno fornite informazioni su deviazioni del traffico, obbligo di catene a bordo ecc.; ricevendo e condividendo su questi “media” anche le notizie che potranno risultare utili fornite dagli stessi cittadini e dai “volontari digitali”.

Notizie e aggiornamenti potranno essere disponibili anche sulla Retecivica (www.retecivica.trieste.it) o all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 040- 675.4850, nell’orario di apertura).

Informazioni relative alla viabilità e alla circolazione in caso di emergenza neve saranno anchepuntualmente diffuse dai pannelli informativi stradali che si trovano nelle principali vie d'accesso al centro cittadino, nonché dai display operativi alle fermate dei bus.

Nel frattempo in queste ore – come ha appena reso noto il Vicesindaco Fabiana Martini, anche nella sua qualità di Assessore comunale alla Protezione Civile – l’AcegasApsAmga, oltre al sale già distribuito nei giorni scorsi, e oltre ad aver già “presalato” questa notte diverse viesta posizionando ulteriori speciali sacchi lungo le arterie ritenute più “critiche”, con particolare riguardo a quelle in pendenza (vedi l’allegato elenco con i punti di posizionamento e la quantità dei sacchi). Da rilevare che, complessivamente, l’AcegasApsAmga ha messo a disposizione per fronteggiare l’emergenza fino a 500 tonnellate di sale.

Intanto, a livello operativo – e in caso di massima emergenza - saranno circa 200, nell'arco delle 24 ore, gli operatori della Polizia Locale pronti a intervenire, così come sono già mobilitate 4 squadre della Protezione Civile Comunale, mentre sono pronti a entrare in funzione 17 mezzi di AcegasApsAmga (più altri 8 mezzi di FVG Strade per le arterie di propria competenza). Nel frattempo Trieste Trasporti ha già dotato tutti i propri 215 mezzi di pneumatici invernali. Pronte a intervenire anche la Global Service e la Siram per garantire la funzionalità delle diverse strutture pubbliche di competenza, dove sono già stati distribuiti i relativi sacchi di sale.

Per quanto concerne invece l’indispensabile apporto e collaborazione della cittadinanza, il Comune rinnova l’appello a seguire le fondamentali “istruzioni per l'uso” appositamente predisposte (e riportate anche in un volantino informativo già ampiamente diffuso nei giorni scorsi). Eccole qui di seguito:

 
NEVICA E GELA …cosa fa il tuo Comune? La Sala operativa costantemente aggiornata con le previsioni meteo allerta la squadra di pronto intervento. Gli spargisale: i mezzi di AcegasApsAmga spargono il sale per ridurre i disagi causati dalla neve a partire dagli assi di scorrimento principale e di accesso agli ospedali, strade percorse dai mezzi pubblici, strade di grande percorrenza e strade di quartiere. Gli spazzaneve: i mezzi AcegasApsAmga attraversano la città con percorsi prestabiliti liberando gli assi di scorrimento principale e di accesso agli ospedali, le strade percorse dai mezzi pubblici, le strade di grande affluenza per favorire l’accesso a scuole e altri edifici pubblici, le strade di quartiere.


LO SAI CHE…. :Il sale va gettato prima che nevichi, sulla base delle previsioni meteo. • Il sale serve a ridurre la temperatura di congelamento di circa 5°; con il sale il ghiaccio non si forma più a zero gradi, ma a temperature inferiori a -5°: cerchiamo così di evitare o tardare la formazione del ghiaccio. • Le lame dello spazzaneve sono efficaci quando lo spessore della neve sulle strade è almeno di 5 cm.• Se nevica di giorno il lavoro dello spazzaneve è reso difficile dalle condizioni di eccessivo traffico che inevitabilmente si creano.


NEVICA E GELA …cosa deve fare il cittadino?Spazza la neve dal tuo passo carraio e dal marciapiede davanti a casa. L’articolo 45 c.4 e c.5 del Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e la pulizia del territorio del Comune di Trieste così recita: “4. Allo sgombero della neve e del ghiaccio dai marciapiedi, per una larghezza di almeno 100 cm, sono inoltre obbligatoriamente tenuti: - i proprietari o i gestori, pubblici o privati, di immobili e/o terreni per il tratto antistante l’immobile e/o il terreno di competenza, con esclusione dei tratti con negozi, botteghe, magazzini o esercizi vari; - i proprietari o i gestori di pubblici esercizi ed attività commerciali o artigianali in genere (negozi, botteghe, magazzini, ecc.) per i tratti antistanti i vani delle rispettive attività; 5. Al fine di liberare, nei tratti su descritti, la neve e il ghiaccio, i soggetti di cui al Comma 4 dovranno dotarsi di opportuna attrezzatura e materiale (pala metallica, sale stradale ecc.)”.

Spargi il sale sul marciapiede davanti a casa (circa 1 cucchiaio ogni metro quadrato prima che nevichi; circa mezzo chilo se è già nevicato).

• Tieniti aggiornato sulle previsioni meteo: fai attenzione alle temperature e alla formazione di ghiaccio.
Usa l’auto solo se necessario: il traffico rallenta il lavoro degli spazzaneve.

• Guida con estrema prudenza e osserva scrupolosamente l’art. 141 del Codice della strada.

Usa le gomme termiche o, quando nevica, monta le catene sulle ruote motrici.

• Se puoi parcheggia l’auto in garage per non creare ostacolo agli spazzaneve.

L’uso di moto, scooter e biciclette è estremamente pericoloso.

Indossa scarpe sicure e, se possibile, i ramponi da ghiaccio per prevenire possibili cadute: i marciapiedi, specie se si forma il ghiaccio, sono estremamente scivolosi.


NEVICA E GELA …proteggi il contatore dell’acqua! Con il gelo proteggi il contatore se collocato all’esterno dei fabbricati. Per i contatori che si trovano in pozzetto un’eccellente coibentazione si ottiene mediante sacchetti pieni di ritagli di giornale, mentre per quelli esterni il rimedio più semplice è proteggerli con stracci o vecchi maglioni avvolti con sacchetti di plastica. Nelle giornate particolarmente rigide, inoltre, l’acqua nelle tubature va tenuta “in movimento”, lasciando correrne un filo da un rubinetto interno.

Di questo insieme di prescrizioni e preziosi suggerimenti, il Vicesindaco Martini sottolinea in particolare l’appello alle persone più fragili e anziane a evitare di uscire di casa, specialmente nel probabile caso della creazione di croste di ghiaccio, nonché a tutti i cittadini a osservare le norme sullo spargimento del sale e a evitare per quanto possibile l’uso del mezzo di trasporto privato nelle aree innevate.

Santo Stefano intanto ha portato i primi fiocchi di neve in diverse parti della città, tra cui Padriciano, Opicina e Cattinara, come peraltro ampiamente preannunciato dalle previsioni del tempo.

Immediati sui social network sono iniziati i primi post tematici con foto e commenti.

Ringraziamo le lettrici Manuela Scordino, Ilaria Pierazzi ed Elisa Smiul per le foto e Luisa Medos per il video.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#AllertaMeteoTs: oggi probabile neve, bora e ghiaccio. Aggiornamenti in diretta (FOTO-VIDEO)

TriestePrima è in caricamento