rotate-mobile
Relazioni internazionali / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via dell'Orologio

L’ambasciatore israeliano a Trieste: “Possiamo aiutarvi per siccità e gas”

Nel colloquio tra Dror Eydar e il presidente Fedriga, nell’ambito di un convegno sulle smart cities, si è parlato di un possibile desalinizzatore in Fvg, un eventuale incontro in Israele con una delegazione regionale e progetti su un gasdotto e il trasferimento di gas liquido in Italia tramite navi gasiere

“Abbiamo discusso con il presidente Fedriga della possibilità di costruire un desalinizzatore in Friuli Venezia Giulia e abbiamo invitato una delegazione della Regione in Israele per mostrare come abbiamo fatto a combattere la siccità in un territorio che è per due terzi composto da deserto”. Lo ha detto oggil'ambasciatore israeliano in Italia Dror Eydar, a Trieste per l’incontro‘Esperienze a confronto per lo sviluppo della Learning City’. Nell’incontro si è parlato anche di autonomia energetica in Italia e di un progetto futuro per un gasdotto da Israele e la possibilità di inviare gas liquido al nostro paese su navi gasiere.

“In Israele – ha spiegato l’ambasciatore - siamo riusciti a far fiorire il deserto e a sviluppare l’agricoltura anche costruendo desalinizzatori. Oggi da noi il 30% dell’Acqua potabile è distillata, inoltre ricicliamo e depuriamo l’acqua industriale e l’acqua agricola al 90%. Usiamo anche l’agricoltura di precisione, con droni, satelliti e altre tecnologie, che permettono di duplicare e triplicare la produzione in un ettaro di terra.Una tecnica utile per far fronte a un’eventuale crisi alimentare. Non vogliamo tenere per noi l’innovazione ma diffonderla nel mondo per il bene dell’umanità”. 

Nell’incontro di oggi non si è parlato solo di siccità ma anche di energia: “Durante i miei tre anni come ambasciatore – ha spiegato Eydar - volevo promuovere il progetto di un gasdotto dai campi di gas in Israele e Cipro e, tramite la Grecia, fino alle spiagge della Puglia, per poi arrivare in tutta l’Italia e in Europa. Un progetto strategico, non solo economico, lo stesso presidente Draghi ha parlato di indipendenza energetica, ma per questo progetto servono alcuni anni. Per questo inverno possiamo liquefare il gas da e trasportare alcuni Bcm con le navi in Italia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ambasciatore israeliano a Trieste: “Possiamo aiutarvi per siccità e gas”

TriestePrima è in caricamento