menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, Battista (Aut): «Movimentati terreni senza autorizzazione»

Movimentati terreni possibilmente contaminati adiacenti alla zona della Ferriera senza autorizzazione. Il senatore Lorenzo Battista s'interroga sul perché di questa procedura: «Vorrei capire se ci troviamo di fronte ad attività di gestione rifiuti non autorizzata oppure ad una sbadata autogestione da parte di Siderurgica Triestina del gruppo Arvedi spa»

«L’Arpa Fvg ha chiarito durante la conferenza dei servizi del 5 ottobre 2015 che suoli e sottosuoli dell’ex-acciaieria non avrebbero dovuto venire movimentati per alcuna ragione, fino al decreto interministeriale di autorizzazione, per non incorrere nel rischio di movimentare rifiuti speciali ad alto impatto inquinante».
Così il senatore di Trieste, Lorenzo Battista, annuncia un nuovo atto di sindacato ispettivo riguardante la movimentazione di terreni possibilmente contaminati e pericolosi all’interno del Sin della Ferriera di Servola.

«E invece sono stati movimentati eccome e ben prima che l’Arpa ne facesse menzione. Il 20 luglio ho visto coi miei occhi gli scavi delle fondamenta del laminatoio, ma ci sono evidenze già dal 26 maggio dai servizi delle TV locali. E allora, per non perdere l’abitudine, anche questo aspetto è stato sottoposto ai ministri competenti, dell’Ambiente e allo Sviluppo Economico» prosegue Battista.

«Vorrei capire come è stato possibile iniziare i lavori senza aspettare l’atto che li autorizzava. Senza voler puntare il dito contro nessuno, credo sia fondamentale che qualcuno si faccia carico di spiegare se ci troviamo di fronte ad attività di gestione rifiuti non autorizzata - conclude il senatore – oppure ad una sbadata autogestione da parte di Siderurgica Triestina del gruppo Arvedi spa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento